CALCIO ECCELLENZA - Bocciato il ricordo del Corigliano che resta in Promozione

CALCIO ECCELLENZA - Bocciato il ricordo del Corigliano che resta in Promozione

CORIGLIANO - Niente riammissione in Eccellenza per il Corigliano Cal. calcio. Da come si apprende dal sito dell’organo istituzionale sportivo, infatti, la Prima Sezione del Collegio di Garanzia, all'esito della sessione di udienze tenutasi quest’oggi e presieduta dal prof. Mario Sanino, ha dichiarato inammissibile “Il ricorso presentato il 1° settembre 2017, dalla società ASD Corigliano Calabro contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (Figc), la Lega Nazionale Dilettanti (Lnd), nonché contro il Cr Calabria Figc-Lnd e la società ASD Luzzese Calcio 1965, avente ad oggetto l'impugnativa della delibera del Consiglio Direttivo del ripetuto Cr Calabria Figc-Lnd, pubblicata sul Cu n. 13 del 2 agosto u.s., con la quale è stata ammessa al Campionato di Eccellenza, per la stagione sportiva 2017/2018, la ASD Luzzese Calcio, pur asseritamente in difetto di alcuni dei requisiti inderogabilmente prescritti dal suddetto Comunicato Ufficiale, mentre non è stata accolta, per apparente mancanza di posti disponibili, la domanda di ripescaggio al Campionato medesimo, presentata dalla odierna ricorrente, nonché di tutti gli atti presupposti, connessi e/o conseguenti”.

Nonostante un velato ottimismo della vigilia, dunque, niente Eccellenza per il club jonico che dovrà tentare la scalata al massimo campionato regionale passando dal rettangolo di gioco. Indignazione misto dispiacere tra staff tecnico- societario, tifosi e sportivi che hanno cercato di far valere le proprie ragioni con tanto di motivazioni sino all’ultimo. I motivi della sentenza avversa al Corigliano si sapranno tra una settimana mentre resta in piedi l’esposto alla procura della Figc su cui se ne saprà di più solo nelle prossime settimane o mesi. Messa da parte una vicenda che avrà sicuramente ancora altre puntate, domenica ci sarà da fare i conti con la prima del torneo di Promozione girone A. Competizione avvincente con ottime squadre tra cui in primis Olympic Rossanese, Rossanese, Roggiano, Silana, Sambiase senza trascurare altri team come Juvenilia Roseto, Cassano, Promosport, San Lucido, Garibaldina e la stessa Brutium Cosenza. Il calendario impone come prima tappa la trasferta sul terreno di gioco del “Marca” di Cosenza proprio contro la Brutium. Formazione avversaria ben assemblata che sarà un ostacolo per chiunque in questa competizione. Dal canto suo, la compagine di mister Andreoli si è allenata regolarmente per tutta la settimana con tanto di test al giovedì sia in famiglia che contro la squadra under della “Forza Ragazzi” di mister Celi. Il tecnico dei coriglianesi ha provato uomini e schemi in vista della prima di campionato dove mancheranno per squalifica Carrozza, Calomino e Zagari oltre a Piemontese che finirà la lunga penalità solo nei primi di novembre. Per infortunio, invece, salterà l’esordio il difensore Accardo che dovrebbe essere a disposizione per la seconda giornata. Il resto della comitiva biancazzurra tutta a disposizione mentre potrebbe firmare a breve un altro difensore juniores. L’allenatore Andreoli è chiaro su queste ore che precedono l’inizio del torneo: «Resta il dispiacere per la mancata ammissione all’Eccellenza ma nessuno sottovaluti la Promozione. E’ un torneo ben variegato con squadre ben congegnate e con un buon grado di difficoltà. Saranno tutte sfide da non prendere sotto gamba e da preparare una alla volta con il massimo dell’impegno. Abbiamo un organico di spessore e dopo gli sforzi della società abbiamo l’obbligo di fare bene. L’unica pecca è aver iniziato la preparazione in ritardo ma la squadra ha risposto bene nelle prime uscite e lavorando possiamo avere una crescita notevole sotto tutti i profili. Dovremo vendere cara la pelle ad iniziare da questa prima di campionato perché lo impone il massimo rispetto per l’avversario e perché abbiamo l’obbligo di imporci sul campo per ambire con gran determinazione al massimo fin da subito».

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners