CALCIO UISP - Terranova e Villapiana si contendono la testa della classifica

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
CALCIO UISP - Terranova e Villapiana si contendono la testa della classifica

CASTROVILLARI - Ormai è sostanzialmente una certezza: sarà lotta a due tra Villapiana e Terranova. La sconfitta del Roggiano contro il Sibari, la squadra più in forma del momento, ha eliminato, a meno di sorprese al momento non ipotizzabili, i gialloverdi di Valentino Miraglia dalla lotta per il primo posto. Nulla che non fosse già noto, invece, per le due battistrada, che si sono sbarazzate senza troppe difficoltà di Medici 1988 e Trebisacce. Lo scarto di tre reti in entrambe le gare la dice lunga sulla differenza dei valori in campo. La capolista Villapiana ha chiuso la pratica in poco più di dieci minuti in un sabato pieno di pioggia che ha rischiato di far saltare tutto il programma del campionato.

Il resto della gara ha rappresentato solo uno scorrere del tempo verso una conclusione che ormai appariva segnata. Un neo va sottolineato: possibile che in una partita vinta così nettamente si debbano rimediare addirittura due cartellini rossi per somma di ammonizioni? Per la serie: facciamoci del male e complichiamoci la vita, soprattutto in chiave futura. La risposta del Terranova non si è fatta attendere: dopo la rete su calcio di rigore di Quintieri, non c’è stata praticamente partita. La doppietta di Tursi e la rete di Leonetti hanno chiuso un perentorio poker mitigato verso la fine dalla rete di Durso che ha rappresentato il classico gol della bandiera per i suoi. Dietro la coppia di testa cade il Roggiano, privo del bomber Maritato e trafitto dalle reti di Maniscalco, Gaudiano e Altieri, intervallati dall’autorete di Leone che aveva permesso agli ospiti di accorciare le distanze. Va fatto notare il magic moment della formazione di mister Saporito che, in questo periodo, davvero non conosce ostacolo alcuno: qualora dovesse vincere il recupero contro i Medici FC, programmato per il 4 Marzo prossimo, addirittura il più basso gradino del podio diventerebbe una realtà, veramente impensabile all’inizio del campionato. Possiamo ben affermare che, in questo momento, il Sibari è la sorpresa positiva del torneo. Torna alla vittoria dopo una lunga serie di pareggi il Fuscaldo che batte con una perentoria cinquina il Saracena la cui prestazione nel primo tempo non è stata poi così da buttare. Il problema è che se non hai cambi da sfruttare e gli uomini che devono tirare la carretta sono sempre gli stessi, per giunta su un campo pesante, si fa davvero difficile l’impresa di riuscire a tenere un avversario comunque forte, specie in attacco. Il nuovo aggiunto Greco, poi, si è ben integrato nel complesso tirrenico e anche ieri ha dato il suo ottimo contributo realizzando una doppietta. Resta da menzionare la vittoria della Sinco, grazie ad una rete di Montalto, su un Cassano che non riesce a dare continuità alle proprie prestazioni. La formazione del Presidente D’Alessandro, dopo un periodo in cui oggettivamente ha raccolto poco, si prende il buon risultato per cercare di ripartire e migliorare la classifica. Finalino dedicato ai Medici FC che conquistano la prima vittoria del loro campionato dopo ben sedici turni (a dire il vero, devono recuperare la gara di Sibari): un premio senza dubbio meritato per una squadra che si è sempre giocata le sue carte andando qualche volta ad un passo dal risultato pieno (vedi gara di San Demetrio). Ormai alla deriva la barca del S.Umile: dove è finita la bella squadra di qualche tempo fa, quando riusciva a sconfiggere gli avversari anche con una certa facilità? Va bene che le motivazioni sono molto importanti nel calcio, ma ci aspettiamo una reazione nelle prossime partite, la squadra resta valida e la classifica inizia ad essere mortificante in rapporto anche alle ambizioni di inizio campionato. Prossima settimana il Villapiana si reca a Bisignano per incontrare la Fiorito, mentre il Terranova affronta in casa il San Demetrio: i pronostici sono dalla parte delle prime due, ma sarà il fine settimana di Carnevale. Forse è bene non dimenticarlo…

0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners