La maggioranza di Roggiano rinnova la fiducia al sindaco Iacone In evidenza

  • Nessuna ufficialità sulla posizione dell’ex vice sindaco
0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Alcuni componenti della maggioranza col sindaco Iacone Alcuni componenti della maggioranza col sindaco Iacone
Hostaria Antico Borgo

ROGGIANO GRAVINA  - La maggioranza di “Rinascita democratica” si stringe attorno al suo sindaco. Ignazio Iacone, primo cittadino rieletto il 6 giugno del 2016, ha avuto la conferma della fiducia da parte del suo gruppo. Si è in sette, sindaco compreso, e con questo numero si andrà avanti non sapendo, oltretutto, quali posizioni assumerà l’ex vicesindaco revocata nei giorni scorsi. In attesa di ciò, i sei consiglieri rimasti al fianco del sindaco hanno sottoscritto un documento nel quale attestano la loro stima.

Per la verità, il documento è stato firmato dai cinque esponenti presenti a Roggiano, perché il sesto, Andrea Zanfini, peraltro presidente del Consiglio comunale, fuori sede per impegni di lavoro, ha inviato un “documento politico” vergato a mano, nel quale dichiara la sua «assoluta permanenza nel gruppo di maggioranza». Giuseppe Marsico, Massimiliano Trotta, Stefania Postorivo (assessori), Anna Lucia e Salvatore Lanzillotti sono coloro che hanno firmato il documento protocollato in cui si legge: «Con riferimento a quanto verificatosi, che ha visto il venir meno del rapporto fiduciario tra il sindaco Iacone ed il vice Addino, dando vita ad un’importante crisi politica, riteniamo opportuno rinnovare e sottolineare la nostra fiducia al sindaco che, sin dal nostro insediamento ma mostrato – nei confronti di ciascun consigliere – piena disponibilità e grande rispetto istituzionale e personale. In questi due anni – proseguono – abbiamo avuto modo di costatare ed apprezzare il suo modo di operare, orientato sempre e solo nell’esclusivo interesse dell’ente e della comunità. Nonostante le obiettive difficoltà amministrative, dettate soprattutto dalle scarsissime risorse economiche dell’ente derivate, anche, da una profonda crisi che orami da tempo investe l’intero territorio nazionale, il sindaco ha continuato a garantire, con impegno, il funzionamento della macchina amministrativa tentando di riequilibrare condizioni di reale svantaggio. Un sindaco in grado di riconoscere, con umiltà, eventuali errori non sottraendosi o demandando ad altri possibili responsabilità – concludono i firmatari – è, senza dubbio alcuno, meritevole di piena fiducia quindi conferma di sostegno politico».          

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners