Cassano all'ionio: in prima fila contro la ludopatia

Cassano all'ionio: in prima fila contro la ludopatia

L'azzardo e la ludopatia da tempo sono sbarcati in Calabria e, anche dalle nostre parti, crescono i soggetti che cadono nel GAP, gioco d'azzardo compulsivo.
A Cassano la lotta alla ludopatia la si conduce in modo forte e coerente, in prima fila il sindaco, Giovanni Papasso che qualche settimana fa ha inviato una lettera a tutti i sindaci del territorio. Non è la prima volta che accade infatti a Pasqua scorsa il Vescovo aveva invitato la Diocesi e dunque anche le persone impegnate nelle istituzioni a cercare di porre freno alla ludopatia. Un appello che non può e non deve rimanere lettera morta.

Per lottare contro le malepiaghe che affliggono il territorio è necessaria una politica costruttiva capace di affrontare le sfide e lavoare insieme, “per costruire un mondo di pace e solidarietà, libero dalle brutture che rendono fragile l’umana convivenza e pregiudicano il futuro elle nostre Comunità.”
La compulsività del gioco spesso è legata al fatto dell'ipotetica vincita facile, ma né scommesse né lotterie istantanee sono in grado di offrire un introito certo. La vincita è dovuta ad una combinazione difficilissima che non si raggiungerà quasi mai. Ma è la speranza e l'auspicio di questa vincita che porta tantissimi, troppi, cittadini a giocare.
In una realtà complessa e piagata da una crisi economica come quella che si vive da queste parti è chiaro che negli ultimi anni sempre più persone sono state attratte dalla speranza di vincere facile.Il gioco fisico peraltro risulterebbe spesso infiltrato dalla criminalità organizzata, non di rado, persino recenti indagini di Polizia hanno messo in luce quanto le cosche possano avere potere sull'azzardo.
A Cassano come in altre realtà il gioco si sta spostando, da fisico inizia a diventare virtuale.
A giocare online sono sopratutto giovani e giovanissimi ma la passione ha ormai preso anche i quarantenni.
Il gioco digitale va dal classico poker alle amate slot machine per arrivare alle scommesse sportive, osservando un po' la rete ci si rende conto che  per la maggiore in questi ultimi mesi va  Betclic Bonus Casinò che dà la possibilità di risparmiare e provare l'ebrezza del gioco virtuale.
Nonostante spesso si parli di sicurezza del gioco digitale è bene tener presente che comunque per essere sicuro il sito dove giocare bisogna ci siano alcuni accorgimenti, ad esempio il logo del Monopolio di Stato ed inoltre è fondamentale ricordare che seppur virtuali sempre soldi sono ed allora quando c'è l'idea di vincere facile ci potrebbe essere sempre in agguato la ludopatia.
L'azzardo virtuale per ora sembra essere più sicuro sotto il punto di vista delle infiltrazioni mafiose anche se recenti indagini hanno scoperto interessi di alcune cosche.
Nel mondo reale intanto cresce l'interessa della società civile verso la prevenzione alla ludopatia e nei prossimi mesi ci potrebbero essere incontri interessanti un po' per tutti.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners