Cimitero di Cassano, Pescia denuncia lo stato di abbandono

CASSANO – «È doveroso da parte nostra soffermarci ed interessarci su alcune problematiche, segnalateci da molti cittadini riguardo il cimitero di Cassano». Così esordisce in una nota il segretario di Calabria che Vuoi, Giuseppe Pescia, che aggiunge: «Da anni l’intero complesso vive uno stato emergenziale, molte cappelle necessitano di una manutenzione ordinaria, altre versano in uno stato di semi abbandono, altre ancora, 2 in particolare, rischiano di crollare come il Complesso del S.S. Crocifisso e la cappella di S. Agostino. Incuria dovuta non solo al fatto che sul complesso cimiteriale si interviene da anni solo ed esclusivamente pe reperire spazi a costruire nuovi loculi, non solo dovuta al fatto che nonostante le disponibilità di cassa si iniziasse a ridare decoro ai nostri defunti, ma incuria dovuta anche ai privati, proprietari di molte cappelle, che non hanno mai inteso manutendere il sepolcro familiare.

Grotte Sant'Angelo: La Calabria che vuoi plaude a Gallo e Caligiuri

CASSANO JONIO – (Comunicato stampa) Il movimento cittadino de La Calabria che Vuoi plaude al completamento dei lavori che hanno interessato il complesso carsico delle grotte di S. Angelo. 800 mila euro che hanno consentito il completamento della funzionalità, dell'accessibilità e della fruizione delle grotte. La consistente somma, arrivata nelle casse comunali, frutto del lavoro diuturno in favore dei territori dall'allora presidente della quarta commissione consiliare regionale on. Gianluca Gallo e dell'assessore Mario Caligiuri, è stata impiegata grazie al lavoro progettuale che l'amministrazione del 2009/2010 riuscì a realizzare.

"La Calabria che vuoi" contro l'isolamento di Doria nei trasporti

CASSANO – (Comunicato stampa) La Calabria che vuoi ha deciso di dar voce al disagio dei cittadini doriani che si va a sommare al resto delle aspettative inascoltate, e legate alla soppressione della corsa del bus delle ore 9.00 che effettuava la ditta Saj autolinee di Trebisacce, che come percorso, prevedeva la partenza dalla stazione ferroviaria di Sibari, per raggiungere Cassano centro e viceversa, passando dal centro urbano di Doria. Un importante servizio che permetteva alle persone anziane e non solo di raggiungere il centro cittadino per sbrigare le diverse commissioni, ma era utile anche per raggiungere le Terme Sibarite sia per le cure termali stagionali, sia per usufruire dei servizi del Centro di riabilitazione. Ad oggi, raggiungere il capoluogo cittadino è diventato un miraggio.

Nasce la "Frascineto che vuoi" a sostegno di Gianluca Gallo

CASSANO - (Comunicato stampa) Prende forma La Calabria che Vuoi sezione di Frascineto: un gruppo che punta sui giovani per continuare lo sviluppo della città arbëreshe. «Il Movimento –ha spiegato Daniele Lanzillotta, eletto all’unanimità segretario del circolo– è aperto a tutti quanti vorranno impegnarsi nella vita culturale e politica e, in generale, per lo sviluppo della Città di Frascineto e della Regione Calabria. Frascineto è un importante punto di snodo tra il Pollino e la Sibaritide e deve ricoprire sempre un ruolo più importante all’interno del territorio».

"Calabria che Vuoi" esprime soddisfazione per il tavolo di lavoro su Sp 164 e Ss 534

CASSANO ALLO JONIO - (Comunicato stampa) Apprendiamo con soddisfazione dell'iniziativa intrapresa dal Commissariato Prefettizio del Comune di Cassano, Dott.ssa Emanuela Greco, di sollecitare il Presidente della Provincia di Cosenza, in merito alla riapertura della strada provinciale (Cassano-Civita-Frascineto), da anni chiusa al traffico veicolare, e della contestuale convocazione di un tavolo di concertazione tra le parti interessate, (Anas – Regione Calabria – Provincia di Cosenza, Sindaci e altri attori interessati), per mercoledì 3 febbraio prossimo, alle ore 11:00, in Prefettura.

Saracena Lsu/Lpu - 'La Calabria che vuoi' dalla parte dei lavoratori

SARACENA – (Comunicato stampa di Angela Lucia Pugliese - La Calabria che Vuoi) Attraverso questa nota, colgo l’occasione per esprimere la mia vicinanza come rappresentante del movimento politico La Calabria che Vuoi – Circolo di Saracena, ai tanti lavoratori del bacino lsu-lpu, del Comune di Saracena, che, in questi giorni del nuovo anno vivono sulla propria pelle il dramma del non vedersi remunerati il mese di gennaio, per una sospensione fatta loro da parte del sindaco.
Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners