Il disappunto del Pd di Saracena verso l'amministrazione Gagliardi In evidenza

Il disappunto del Pd di Saracena verso l'amministrazione Gagliardi
Hostaria Antico Borgo

SARACENA – (Comunicato stampa del PD) Il Partito Democratico, guidato dal segretario Renzo Russo, intende manifestare il proprio disappunto circa l’inefficienza e la stagnazione in cui versa l’Amministrazione Comunale e l’intero paese. Si ritiene necessario, inoltre, mettere in luce alcune problematiche che incidono pesantemente sul tessuto sociale cittadino e parimenti indicare la strada per la risoluzione:

- abbiamo letto la delibera di Consiglio Comunale n.4 del 3 Febbraio in riferimento alle tariffe della TARI che, essendo state approvate furbescamente in ritardo, sono state ritenute illegittime dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Questo ha comportato la revoca della delibera di C.C. n.25 del 7 Settembre 2015 e del Piano Finanziario Tari 2015 che ne è parte integrante. I cittadini di Saracena per l’anno 2015 si sono ritrovati a pagare 50mila Euro in più rispetto a quanto previsto dal Piano Finanziario Tari 2014 che risulta essere prorogato anche per il 2015 così come previsto dalla legge. A quando il RIMBORSO ai cittadini di quanto prelevato illegittimamente dal Comune? Verrà attuato in modo automatico, compensativo oppure va richiesto dai cittadini così come previsto dall’art. 12 del Cap.1 del Regolamento IUC 2014? Come saranno garantiti ora gli equilibri di bilancio che di fatto risulta essere taroccato?
- La scelta scellerata, che a suo tempo non abbiamo condiviso, di spostare l’ufficio postale da P.zza XX Settembre a via Casini da un lato ha comportato lo sfregio del plesso scolastico e da un altro l’aggravio dei disagi e costi a carico dei cittadini che sono stati costretti a portare i propri figli a scuola in un edificio ancora in corso di costruzione presso c.da S. Filippo. Chiediamo ora, all’Amministrazione Comunale, se è vera o meno l’intenzione di demolire l’immobile “ex Posta” di piazza XX Settembre. Se l’intenzione fosse confermata, la demolizione dell’immobile è prevista per far posto a cosa? Cosa c’è sotto? Quanto costa ai cittadini? Quale sarebbe l’utilità per i cittadini? Non sarebbe meglio pensare ad una riqualificazione e restituzione alla collettività dell’immobile posto nel centro del paese?
- Abbiamo letto alcune delibere di Giunta Comunale che affidano in via sperimentale il servizio di ordine pubblico, viabilità e supporto alla Polizia Municipale ad una Associazione di Cetraro. Ci chiediamo: questa associazione è legittimata a svolgere tali compiti? Agli “associati poliziotti municipali” viene erogato un contributo mensile di Euro 2.684 (32.208 Euro in un anno se l’affidamento dovesse essere prorogato). Chiediamo di interrompere la convenzione (esiste?) tra il Comune e l’Associazione e di incentivare i lavoratori ex Lsu-Lpu in servizio presso l’ufficio di Polizia Municipale. Convinti che il rispetto delle regole sia fondamentale per il vivere civile, chiediamo di valutare forme di servizio associato con i comuni limitrofi ed eventualmente ricorrere nuovamente ad assunzioni a tempo determinato di disoccupati, giovani e meno giovani, di Saracena.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners