fbpx

Io ed il signor Mac Donald’s

anna de blasiNon sono mai stata attratta, non solo per ragioni ideologiche, anche se prevalentemente per ragioni ideologiche, dal Mac  Donald’s.  Non amo i suoi panini, preferisco una pizza o sana (forse…) friggitoria calabra. E fino a pochi giorni fa potevo vantare il mio personalissimo primato di purezza: ho più di trenta anni e non sono mai entrata in un Mac Donald’s. Fino a pochi giorni fa, appunto.
In uno dei miei interminabili tour mammeschi con la mia amica lombarda e prole a seguito, Linda, la mia amica ha proposto di far un giro al centro commerciale. E qui si apre un mondo di sfumature e contraddizioni (oserei dire pirandelliane):  è vero c’è sempre così tanta gente in questi non luoghi da far girare la testa, è vero preferirli ad una passeggiata all’aria aperta è triste, è vero rappresentano il trionfo del capitalismo, però a volte sono così utili. A chi non è capitato di svegliarsi la domenica e accorgersi che a casa non c’è il caffè, o il sale, o il latte???????? Sono sicura capiti a tutti e non solo a me mamma dichiaratamente imperfetta. E poi a volte, proprio di domenica, si ha quello strano attacco di irrefrenabile shopping. E così i centri commerciali mi vedono spesso solcare il proprio atrio, e non proprio con tristezza …. Passeggiando nel centro commerciale sento una voce, è quella di Linda: “Anna andiamo da Mac Donald’s”, un secco e deciso “no” è la mia non trattabile risposta. Ma in men che non si dica Ginevra sente la parola magica ”patatine” e si dirige verso il Mac Donald’s, Linda, offrendomi il suo più bel sorriso (quello che da sempre i vincitori offrono agli sconfitti), la segue, assieme alla sua bimba. Resto un po’ sulla soglia, e poi, profondamente a disagio, entro. Stoicamente non ordino niente, anche se un po’ di fame l’avverto, ma io so essere decisamente stoica … Però, non resistendo più, una birra la prendo, stoica ma non eroica … mi guardo intorno: famiglie felici, famiglie silenziose che sostituiscono il loro silenzio con il rumore di tutta la tecnologia possibile, mamme stanche ed arruffate, mamme che sembrano uscite da uno spoot pubblicitario: la vita in tutte le sue forme. Le vite, intrise anche di bisogni indotti. Al ritorno a casa guardo Ginevra, innocente e del tutto ignara del nostro “tradimento” ideologico. La osservo, ad un certo punto l’abbraccio e le dico “E’ vero che non ti è piaciuto non ci andremo mai, mai, mai più?????” Lei mi sorride e mi abbraccia a sua volta, sarà un si?????????
© Riproduzione riservata



Abbonati a dirittodicronaca.it

Caro lettore, cara lettrice,
ci rivolgiamo a te sottovoce, per sottolineare il senso di gratitudine che, con il tuo continuo interesse, hai dimostrato durante questi anni di attività ininterrotta di informazione che DIRITTO DI CRONACA ha gratuitamente garantito sul Territorio dal 2009. A giugno 2020, nel pieno della pandemia, abbiamo chiesto un sostegno economico libero per far fronte a nuovi oneri economici e poter garantire il servizio di informazione. I risultati, purtroppo, non sono bastati a coprire tutte le spese. A quei pochi sostenitori, però, va il nostro profondo senso di gratitudine e di riconoscenza.
Quanto fatto potrà avere un seguito solo se ogni utente lo vorrà davvero, dimostrandolo fattivamente, anche se in maniera puramente simbolica: sostenendoci con l'irrisorio contributo di un solo caffè al mese. Questo darà la possibilità di accedere a tutti i contenuti della nostra piattaforma di informazione, che sarà resa più fruibile e più "smart" e arricchita di nuovi approfondimenti e nuove rubriche che abbiamo in cantiere da tempo ma che non abbiamo potuto realizzare per carenza di fondi.
Ti ringraziamo di vero cuore sin d'ora per quello che farai per sostenere Diritto Di Cronaca.

NON STACCARCI LA SPINA... AIUTACI A MANTENERTI SEMPRE INFORMATO!
Emanuele Armentano


abbonati per 6 mesi

abbonati per 12 mesi


Altro in questa categoria: « Ricominciare Mi concedi dieci minuti? »
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners