fbpx

I compiti delle vacanze

anna de blasiPrendo il titolo a prestito da Lidia Ravera,  “I compiti delle vacanze” è un suo romanzo, oltre ad essere un po’ un mio modo di vedere le cose: le vacanze sono stressanti. Proprio oggi ho fatto il biglietto per scendere a sud, la mia terra, e fatta eccezione per la voglia matta di rivedere familiari ed amici

(gli amici veri, quelli che esistono per sempre, e non corollario sfuggente di attimi), ed il mare che per varie circostanze della vita, da eventi lieti a meno lieti, non vedo da tre anni,e sono già stressata! Stressata per la ricerca del biglietto, per il pensiero del volo( non volo con sommo piacere…), il volo con Ginevra (per riuscire a farla star ferma ,mia figlia è “affetta” da spasmodico entusiasmo, un po’ come me, d’altronde, non so proprio cosa dovrò inventarmi), i borsoni (quanto odio fare i borsoni!). Vacanze, dal latino vacante, vuoto, ecco il mio concetto delle stesse: non dovrei fare proprio niente. Sospensione della vita e dei pensieri. So già che non sarà così, e già mi vedo più trafelata che mai fra secchiello e sabbia e mare, e caldo, e visite, da fare, da ricevere. Ed anelo già all’Autunno … Però, perché nella vita c’è sempre un però, e la mia ne è piena, passato il volo e lo stress da borsoni, forse, immagino, un giorno al mare tutto per me, prendendo il sole e leggendo un libro(che resta sempre la compagnia migliore), me lo concederò. Me lo merito. E magari anche una pizza con le amiche di sempre. Sarà il mio vuoto, il mio vacante, il mio attimo di silenzio da esplorare. Il mio io al sole. E poi tutto il resto verrà, l’azzurro del mare si fonderà con il grigio degli occhioni di Ginevra, regalandomi tutti i colori dell’infinito, ed improvvisamente i compiti delle vacanze saranno un po’ più leggeri ….

© Riproduzione riservata



Abbonati a dirittodicronaca.it

Caro lettore, cara lettrice,
ci rivolgiamo a te sottovoce, per sottolineare il senso di gratitudine che, con il tuo continuo interesse, hai dimostrato durante questi anni di attività ininterrotta di informazione che DIRITTO DI CRONACA ha gratuitamente garantito sul Territorio dal 2009. A giugno 2020, nel pieno della pandemia, abbiamo chiesto un sostegno economico libero per far fronte a nuovi oneri economici e poter garantire il servizio di informazione. I risultati, purtroppo, non sono bastati a coprire tutte le spese. A quei pochi sostenitori, però, va il nostro profondo senso di gratitudine e di riconoscenza.
Quanto fatto potrà avere un seguito solo se ogni utente lo vorrà davvero, dimostrandolo fattivamente, anche se in maniera puramente simbolica: sostenendoci con l'irrisorio contributo di un solo caffè al mese. Questo darà la possibilità di accedere a tutti i contenuti della nostra piattaforma di informazione, che sarà resa più fruibile e più "smart" e arricchita di nuovi approfondimenti e nuove rubriche che abbiamo in cantiere da tempo ma che non abbiamo potuto realizzare per carenza di fondi.
Ti ringraziamo di vero cuore sin d'ora per quello che farai per sostenere Diritto Di Cronaca.

NON STACCARCI LA SPINA... AIUTACI A MANTENERTI SEMPRE INFORMATO!
Emanuele Armentano


abbonati per 6 mesi

abbonati per 12 mesi


Ultimi da Anna De Blasi

Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners