fbpx

Mezzi paccheri croccanti al profumo di Calabria

L'happy hour è diventato ormai un appuntamento irrinunciabile soprattutto per le nuove generazioni. Ha sostituito il frettoloso aperitivo al bancone e nei locali più trendy non c'è nulla che non venga servito con un calice di prosecco o il cocktail più in voga. Anche a casa questa moda può diventare consuetudine, un modo più informale e meno impegnativo di una cena per ricevere gli amici magari proprio al sabato sera.
La mia proposta per l'aperitivo è la pasta che per occasione diventa finger food, cibo da gustare in punta di dita. La ricetta si compone di semplici e gustosi ingredienti calabresi, la 'nduja, la ricotta vaccina, il pecorino locale e le cipolle di Tropea, caramellate per creare un buon contrasto con il piccante del ripieno.
Ingredienti per 4 persone:
12 mezzi paccheri lessati al dente
2 cucchiaiate di ricotta vaccina
1 cucchiaio di 'nduja
2 cucchiai di pecorino stagionato grattugiato
3 cipolle di Tropea
1 cucchiaio di olio
1 foglia di alloro
1 cucchiaio di zucchero di canna
2 cucchiai di aceto di vino rosso
sale

Eliminare le estremità delle cipolle e tagliarle a rondelle spesse mezzo centimetro ricavandone 12 fette. Ungere d'olio una padella, aggiungere la foglia d'alloro e quando è calda posarvi le fette di cipolla, lasciarle rosolare da ambo i lati, salare, unire lo zucchero e l'aceto e farle caramellare senza romperle. Mescolare la ricotta alla 'nduja e farcire col composto i mezzi paccheri, passarli nel formaggio grattugiato e dorarli per bene in una padella antiaderente molto calda. Servire i paccheri appoggiati sulle fette di cipolla caramellate.
© Riproduzione riservata



Abbonati a dirittodicronaca.it

Caro lettore, cara lettrice,
ci rivolgiamo a te sottovoce, per sottolineare il senso di gratitudine che, con il tuo continuo interesse, hai dimostrato durante questi anni di attività ininterrotta di informazione che DIRITTO DI CRONACA ha gratuitamente garantito sul Territorio dal 2009. A giugno 2020, nel pieno della pandemia, abbiamo chiesto un sostegno economico libero per far fronte a nuovi oneri economici e poter garantire il servizio di informazione. I risultati, purtroppo, non sono bastati a coprire tutte le spese. A quei pochi sostenitori, però, va il nostro profondo senso di gratitudine e di riconoscenza.
Quanto fatto potrà avere un seguito solo se ogni utente lo vorrà davvero, dimostrandolo fattivamente, anche se in maniera puramente simbolica: sostenendoci con l'irrisorio contributo di un solo caffè al mese. Questo darà la possibilità di accedere a tutti i contenuti della nostra piattaforma di informazione, che sarà resa più fruibile e più "smart" e arricchita di nuovi approfondimenti e nuove rubriche che abbiamo in cantiere da tempo ma che non abbiamo potuto realizzare per carenza di fondi.
Ti ringraziamo di vero cuore sin d'ora per quello che farai per sostenere Diritto Di Cronaca.

NON STACCARCI LA SPINA... AIUTACI A MANTENERTI SEMPRE INFORMATO!
Emanuele Armentano


abbonati per 6 mesi

abbonati per 12 mesi


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners