Teneramente, insieme...

Quando si dice Amore!
TENERAMENTE, INSIEME…
-suggestivamente, per la qualità della Vita-

Una serata dolce e tenera, piacevole: una serata leggera, dalla parte del Cuore e dell’Anima, dalla parte del Corpo.
Poesia e Musica insieme, Danza e Declamazione di versi, Canto e Recitazione, e Fiori, tavolinetti adorni di piantine e piccole Candele accese protese al Cielo…, tutto su quel meraviglioso palcoscenico naturale che è la Piazza della Concordia di Castiglione Casentino (Cosenza), in una morbida, sinuosa notte di fine luglio…
Il Sindaco Antonio Russo, visibilmente emozionato oltre che compiaciuto, e la sua Amministrazione; centinaia di persone prese, letteralmente catturate, dallo Spettacolo-Cultura, sorridenti e partecipanti; e alcune di decine di personaggi e interpreti, dei quali molti ragazzi e ragazze, tutti armoniosamente diretti dalla regìa alta colta intelligente di Nella Cairo e dalla sua esperienza artistica di provata abilità che, così agendo, ha fatto cogliere l’obiettivo della manifestazione che era quello di divertire con la Cultura e andare via tutti, alla fine, più ricchi di Umanità improntata alla Gioia interiore e all’Allegrìa esistenziale.
Circondati artisticamente dalle sculture di Riccardo Magarò e Gianfranco Altomare, gli intermezzi musicali di Lucio ed Erica Lucchetti si sono intrecciati con i passi di danza delle “Piccole stelle” di Torano; mentre, dal canto suo, Gianna Barbuscio ha presentato e condotto sobriamente tutta la serata.
Le liriche di Francesco Fusca de i versi della Pietà e del canzoniere d’Amore (4) e le liriche dei libri dei Poeti Assunta Morrone, Elisa Biasi e Benito Patitucci hanno proposto all’attento pubblico uno spaccato suggestivo della ‘potenza’ evocatrice e della ‘forza’ ammaliatrice della Poesia e del suo statuto epistemologico che travalica, di molto, sotto il profilo della conoscenza del Senso e dell’Orientamento umani, quelli della Fisica e della Medicina, della Matematica e della Chimica, …
Mentre Valentina Nigro ha recitato versi e Maria G. D’Alessandro ha cantato, i dirigenti scolastici Carmen Iannuzzi, Angelo Sorcàle e Maria Teresa Barbuscio hanno offerto riflessioni socio-letterarie, punteggiando ed elevando la serata di Castiglione di spunti colti e critici.
Poesia sotto le stelle, dunque, tra intermezzi musicali e canori, e piccoli passi di danza, poetando con Francesco Fusca, consapevoli e sornioni, tutti, sul Senso della Vita che è bella e sul Tempo che ammicca e che va via per sempre…
© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners