fbpx

Sassi, che il mare ha consumato

E il Tempo passa e va. Ruit hora! Il Tempo è Signore, gentiluomo. Orazio: Carpe diem! Carducci: E precipita l’ora. O bocca rosea, / schiuditi o fior de l’anima, / o fior del desiderio, apri i tuoi calici: / o care braccia, apritevi. E dunque, con Alfredo e Violetta: Libiam ne’ lieti calici / che la bellezza infiora / e la fuggevol ora /s’inebri a voluttà!

In verità, in verità vi dico che il Tempo presente è il migliore dei tempi possibili, per l’Uomo consapevole…
«In verità ciò che ha reale valore nella vita è il presente; l’ora che passa è la donna che dobbiamo amare e rendere felice; il passato e l’avvenire sono presenti che furono e presenti che saranno, perciò impegniamoci ogni giorno come fosse l’ultimo della nostra esistenza, come se dovessimo fare un bottino per l’eternità…».
E così, anch’io -con John MASEFIELD-
«Ho bisogno di riprendere il mare,
il mare solitario sotto il cielo;
e tutto quel che io domando
è un agile veliero
e una stella come guida».

Quando si dice la passione!
E passione è amore profondo, vero, irriducibile, irrinunciabile. Passione come dedizione, trasporto, aria per respirare, neve e sole, riva e mare, pieno e vuoto, … Passione che è volontà, decisione, impegno, responsabilità… Insomma, passione come, anche e soprattutto, intreccio tra Vita e Arte, tra esistenza umana e creatività della Presenza…
Quando si dice passione, pertanto, si pensa a tante persone, a cose e a fatti, ad eventi…
Ebbene, è proprio in questo contesto di idee, che, sicuramente, si colloca oggi la dimensione artistica di Giuseppina PEDÒNE da Afragòla (Napoli), che canta nella sua ricerca -con la tavolozza variopinta e sognante, e il caleidoscòpio- il colore e la luce, la forma e il contenuto, il noùmeno e il fenomeno…
L’artista, che disegna e dipinge da sempre, incontra nella sua esistenza fatti imprevedibili, insormontabili, improcrastinabili. Lavora intensamente sino al 2.001 circa e poi, colpita -come uccello che canta ed è felice!- si adagia dolcemente sulla Terra e ne ascolta, accogliente e ricettiva, il respiro universale per… intuire (l’ispirazione) più che capire. Null’altro è concesso!
La morte del padre e i problemi di salute (di non facile comprensione) sono dietro l’angolo del Tempo, che -col suo galoppo inesorabile e giustiziere- segna il passo per circa un decennio nel cuore e nella mente dell’artista di Afragòla, lacerandone l’anima e disorientando. Ciononostante, onirica e funambola, la mano pensa, la mano parla, la mano fa…
Ma la Vita è grande. Immensa è la Natura: Rocce primordiali, sì, sussurra; ma pure, con Gino PAOLI, canta: Sassi, che il Mare ha consumato, sono le mie parole…
Come un filosofo che, accovacciato sulla propria ombra, pensa e medita il Senso della Vita e della Morte, così la pittrice accoglie sulla propria pelle sofferente i fatti, terribili, e li somatizza. Ne soffre, ma li supera. Lasciano il Segno, tuttavia; ma è il Segno purificatore del fuoco dell’Amore e dell’Arte che compie il miracolo; del fuoco -eccola che torna!- della passione…
E così oggi Pedòne affronta il pubblico.
Offre meringhe caramelle confetti; dona fiori di campo e papaveri, paesaggi e castelli e mare, cieli e chiese: l’Arbëreshità di San Cosmo e Vaccarizzo: l’Arbëreshità degli Italo-Albanesi che è un amuleto, un talismano nel cuore della Storia: Girolamo DE RADA e Agostino RIBECCO i Poeti, Giorgio Castriota SKANDERBEG il condottiero di Cristo, l’Aquila bicipite la Libertà.
Ella dispensa, a mani larghe, gli odori dell’erba e i profumi dell’archeologia, la Civiltà del Mediterraneo incantato e dei suoi monti, l’energia positiva e le scintille di una tavolozza sincera, disponibile, veritiera… Viene voglia di ringraziare; ma, solo un pio sorriso e una carezza stagliano l’azzurro dell’Orizzonte…
Il gioco della Fantasìa si scambia con il gioco della Realtà: dove finisce l’uno e incomincia l’altro è difficile dire… Resta un sospiro, forse un alito, forse un rèfolo… Con Inquietudine: -La Realtà è Fantasìa, la Fantasìa è Realtà? Con Pedro Calderón DE LA BARCA: La vita è sogno?
Insiste sulla tela con la sabbia e l’olio, Pedòne. Il lavoro creativo cesella, è di fino, paziente, certosino: gli umori e i sapori della tela sono diversi, cori, contraddittori: a volte sì, docili; a volte avvolgenti.
L’ispirazione della Pittura e il ritmo onomatopèico della Poesia si inseguono e proseguono -confusi, diffusi, soffusi ma sicuramente fusi- il loro Viaggio di conoscenza e di proposta. E il messaggio della Bellezza si esalta -miracolo? destino? mistero?- sino alle soglie e ai confini dell’Estetica che, com’è noto, filosoficamente studia il bello dell’Arte (o l’Arte del Bello?).
E dunque, infine, anch’io -con John MASEFIELD-
«Ho bisogno di riprendere il mare,
il mare solitario sotto il cielo;
e tutto quel che io domando
è un agile veliero
e una stella come guida».
© Riproduzione riservata



Abbonati a dirittodicronaca.it

Caro lettore, cara lettrice,
ci rivolgiamo a te sottovoce, per sottolineare il senso di gratitudine che, con il tuo continuo interesse, hai dimostrato durante questi anni di attività ininterrotta di informazione che DIRITTO DI CRONACA ha gratuitamente garantito sul Territorio dal 2009. A giugno 2020, nel pieno della pandemia, abbiamo chiesto un sostegno economico libero per far fronte a nuovi oneri economici e poter garantire il servizio di informazione. I risultati, purtroppo, non sono bastati a coprire tutte le spese. A quei pochi sostenitori, però, va il nostro profondo senso di gratitudine e di riconoscenza.
Quanto fatto potrà avere un seguito solo se ogni utente lo vorrà davvero, dimostrandolo fattivamente, anche se in maniera puramente simbolica: sostenendoci con l'irrisorio contributo di un solo caffè al mese. Questo darà la possibilità di accedere a tutti i contenuti della nostra piattaforma di informazione, che sarà resa più fruibile e più "smart" e arricchita di nuovi approfondimenti e nuove rubriche che abbiamo in cantiere da tempo ma che non abbiamo potuto realizzare per carenza di fondi.
Ti ringraziamo di vero cuore sin d'ora per quello che farai per sostenere Diritto Di Cronaca.

NON STACCARCI LA SPINA... AIUTACI A MANTENERTI SEMPRE INFORMATO!
Emanuele Armentano


abbonati per 6 mesi

abbonati per 12 mesi


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners