fbpx

ORGANETTI: POESÌA GIOIA MUSICA

In questo nostro tempo di confusioni disorientamenti sbandamenti trovare il bàndolo della matassa (mentale e sociale) non è proprio facile. Non è semplice andare verso la Gioia e la Felicità, nel Lavoro, in questa nostra Società definita, significativamente, Società glocale massificata reificata liquida. Sempre più virtuale, inoltre; nel bene e nel male… Ci prova, da sempre, la Poesìa a dar Senso. E la Musica e il Canto. E la Danza e lo Sport. E il Teatro e il Cinema e le Teconologìe multimediali ‘positive’ (cioè, dalla parte dell’Umanità dei Valori condivisi).

La strada è in salita! Ma, le migliori formiche, del gran formicaio umano, ci provano. Ci provano e riscuotono anche notevole consenso, un successo che gratifica e che fa star bene: …quando il Poeta sta bene, stanno bene pure gli altri: le Persone con cui interagisce a livello personale lavorativo sociale…
La Musica ‘contagia’ come ‘contamina’ la Poesìa, come l’ARTE tout court che contagia e contamina … le varie Arti, che le danno il cuore (le sensazioni, le emozioni, le commozioni, …).
Ci sono le cose grandi e le cose piccole le quali, tutte, partecipano all’Armonìa universale (ma, bisogna saperlo! E ci vuole Cultura…); partecipano al gran disegno della Natura: ‘madre’ benigna e dolce, prolifica e benevola, che accompagna, per cent’anni (Cent’anni di solitudine?), la Persona nel Viaggio (alla Ricerca del tempo perduto?), l’unico Viaggio (o Sogno? La Vita è sogno?) che all’Uomo e alla Donna è dato compiere…
*** * ***
Gli Organetti e le GaEle Edizioni (Cuveglio [Varese]) hanno proposto, in terra di Calabria (a Castrovillari e a Tarsia, presso la Biblioteca Comunale “M. A. Severino”), nei giorni 23 e 24 aprile 2014, una performance che ha visto impegnata la Cultura degli artisti Danilo e Gaetano BLAIOTTA, Maria Elena DANELLI; di chi scrive; di Serena LIONETTO, Sergio SAIROVO, Christopher WOOD.
«Undici piccoli libri editati in 29 esemplari, al cui Progetto editoriale aderiscono 21 Autori. Questa è la proposta del Libro d’Arte in corpo unico, ispirato alla Gioia e alla Vita, che racchiude l’opera di 2 Autori».
Ebbene, la Proposta culturale calabrese, che si è mossa tra i Versi e le Note, la Teatralità e la Recitazione, la Canzone, … ha suscitato notevoli emozioni nelle Persone presenti coinvolgendole anche a livello soggettivo e trasportandole inoltre nel mondo fatato stregato magico dei Sogni… a portata di mano e delle Chimere… illusamente verosimili, dell’Utopìa… di un mondo veramente migliore, dalla parte degli altri (i moltissimi), degli ultimi, dei vinti, …
La Proposta si è anche esplicata nella recitazione non solo delle liriche di Poeti contemporanei, ma anche di alcune liriche della grande Poesìa d’Amore di tutti i tempi: da Neruda a Prévert, da Auden a D’Annunzio, da Kavafis a Palazzeschi, a Lorca, … La qualità della proposta artistica, giocata tra voci note gesti sorrisi…, ha creato un’atmosfera magica di arricchimento spirituale, di ben-essere, di gioia. E solo Dio sa quanto bisogno c’è di allegrìa letizia felicità nel nostro tempo dell’apparire e dell’avere, della pesantezza esistenziale inconsapevole e dello sgretolamento dei Valori universali…
Piccoli librini, piccole pillole di Cultura, piccole musiche, piccoli canti, piccoli, … insomma: tutto piccolo, per… essere GRANDI in Umanità…
E allora ha un Senso incontrarsi partecipare darsi. Con la Parola e con l’Arte colta, con il Sentimento e con l’Emozione, tra un bicchiere di vino rosso, rigorosamente calabrese; una chitarra battente che ritma i minuti - le ore - i giorni- …, che se ne vanno PER SEMPRE; e un mazzo di fiori di campo da s-fogliare, per sapere se m’ama o non m’ama, se m’ama…
© Riproduzione riservata



Abbonati a dirittodicronaca.it

Caro lettore, cara lettrice,
ci rivolgiamo a te sottovoce, per sottolineare il senso di gratitudine che, con il tuo continuo interesse, hai dimostrato durante questi anni di attività ininterrotta di informazione che DIRITTO DI CRONACA ha gratuitamente garantito sul Territorio dal 2009. A giugno 2020, nel pieno della pandemia, abbiamo chiesto un sostegno economico libero per far fronte a nuovi oneri economici e poter garantire il servizio di informazione. I risultati, purtroppo, non sono bastati a coprire tutte le spese. A quei pochi sostenitori, però, va il nostro profondo senso di gratitudine e di riconoscenza.
Quanto fatto potrà avere un seguito solo se ogni utente lo vorrà davvero, dimostrandolo fattivamente, anche se in maniera puramente simbolica: sostenendoci con l'irrisorio contributo di un solo caffè al mese. Questo darà la possibilità di accedere a tutti i contenuti della nostra piattaforma di informazione, che sarà resa più fruibile e più "smart" e arricchita di nuovi approfondimenti e nuove rubriche che abbiamo in cantiere da tempo ma che non abbiamo potuto realizzare per carenza di fondi.
Ti ringraziamo di vero cuore sin d'ora per quello che farai per sostenere Diritto Di Cronaca.

NON STACCARCI LA SPINA... AIUTACI A MANTENERTI SEMPRE INFORMATO!
Emanuele Armentano


abbonati per 6 mesi

abbonati per 12 mesi


Altro in questa categoria: « I vecchi e i giovani Medici letterati »
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners