CALCIO UISP - Tutte in corsa le pretendenti. Classifica corta

CALCIO UISP - Tutte in corsa le pretendenti. Classifica corta

CASTROVILLARI - (Comunicato stampa) Dove eravamo rimasti? Prima della sosta e con i recuperi ancora da disputare la situazione era più ingarbugliata che mai in vetta alla classifica. Bene, il groviglio non era districabile con la sole gare mancanti e quindi, anche con la classifica completa, il numero delle pretendenti alla vittoria finale non si può dire diminuito. Al comando la Stella Maris che ha colto un successo pesantissimo sul campo di una diretta concorrente, il Roggiano, che pure era venuto fuori benissimo dai due recuperi contro Cassano e soprattutto dalla trasferta di Frascineto contro il Castrovillari.

E’ stata una bella partita anche se non molto ricca di occasioni da rete. Nei primi minuti di gara un’occasione per parte: prima un palo del Roggiano che avrebbe potuto cambiare le sorti della gara, poi la replica ospite con gli attaccanti che non hanno sfruttato una favorevole occasione in area avversaria. Le due squadre hanno dimostrato che non si trovano nelle prime posizioni per caso, anzi gli ospiti avevano gli uomini contati ma hanno fatto sfoggio della solita compattezza che ha mascherato ottimamente le defezioni. Il Roggiano ha sostanzialmente perso per un errore difensivo causa del calcio di rigore trasformato da Grisolia a cinque minuti dalla fine, ma non può assolutamente dirsi ridimensionato. Il pareggio sarebbe stato, a quel punto, un risultato accettabile da entrambe le parti ma sono spesso gli episodi a spostare l’esito di gare equilibrate e questa volta hanno dato ragione agli ospiti di mister Grisolia che si godranno il turno di riposo da primi. Alle spalle appare il profilo rossonero del Castrovillari che supera il S.Umile al termine di una gara molto più combattuta e in bilico di quanto non dica il punteggio. Fino a dieci minuti dalla fine, infatti, il risultato era ancorato sullo zero a zero e solo una doppietta di Balestrieri (la seconda rete in pieno recupero) ha messo le cose sul giusto binario per la formazione di mister Diodati. La formazione di Bisignano forse merita di più della classifica che occupa perché non gioca male, anzi nel campo è abbastanza ordinata, ma manca di concretezza facendo fatica a segnare e quindi a portare a casa partite in cui tiene pienamente testa all’avversario. Il Castrovillari, dopo l’opaco pareggio nel recupero contro il Roggiano, ha spostato la gara dalla sua grazie al maggior numero di occasioni create e soprattutto per merito di alcune individualità che, invece, sono mancate agli uomini di De Marco. Il terzo big-match della giornata vedeva opposte Fiorito Bisignano e Fuscaldo con i campioni in carica chiamati a ridurre le distanze dalla formazione di mister Capalbo. Invece la gara non ha quasi avuto storia, dominata da Barbuto e compagni, mentre i tirrenici sono apparsi la brutta copia di loro stessi, della formazione che lo scorso anno si è meritatamente aggiudicata la manifestazione. Da incorniciare, invece, la prestazione della compagine bisignanese che ha chiuso la pratica a metà della ripresa quando le reti di Laudonia e Baldino hanno minato ogni tentativo (timido per la verità) di rimonta da parte degli ospiti. Una vittoria importante perché certifica, da parte della Fiorito, una maturità ormai raggiunta per la lotta ai primissimi posti. Mezzo passo falso, invece, da parte del Terranova che inciampa in casa su un coriaceo e ordinato Audace. Gara molto condizionata dal vento ma l’impressione data da Quintieri e compagni è stata di una giornata non brillantissima, con qualche occasione creata specie nella ripresa. La differenza di punti, in campo, non è emersa nella sua interezza. L’Audace ha fatto la sua partita, e in contropiede avrebbe anche potuto far male e cogliere addirittura più del pareggio ma, invero, sarebbe stato troppo. Sui campi in cui non si giocava per la classifica ma per l’onore, pareggio con gol tra Sinco e Cassano un po’ singolare nel suo andamento visto che ogni squadra ha segnato nel momento migliore dell’altra. Doppietta di Montalto da un lato, reti di Faillace e Oliveto per gli ospiti. Equa spartizione anche dei rigori e divisione della posta che pare una conclusione accettabile su entrambi i fronti. Una doppietta di Bozzarello, invece, regala la vittoria ai Medici sul campo del Malvito che aveva momentaneamente pareggiato grazie alla rete di Maritato. La partita è stata combattuta anche se tecnicamente non di grande qualità, come testimonia d’altra parte la classifica delle due formazioni. Potevano vincerla entrambe, ha incamerato i tre punti chi ha sbagliato di meno. Domenica prossima ultima giornata del girone di andata col botto: Terranova – Castrovillari e Roggiano – Fiorito Bisignano sono aperte ad ogni conclusione e possono ridisegnare la classifica. Vedremo come. Gaetano Pugliese

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners