CALCIO UISP - Villapiana e Bisignano chiudono in testa il girone di andata

CALCIO UISP - Villapiana e Bisignano chiudono in testa il girone di andata

CASTROVILLARI - Una poltrona per due: alla fine del girone di andata sul gradino più alto della classifica si accomodano Stella Maris e Fiorito Bisignano, e poco importa che formalmente in testa siano gli jonici per via del confronto diretto vinto di misura ad inizio campionato. Della Stella Maris abbiamo già detto più volte: trattasi della vera e propria (gradita) sorpresa del campionato, ha costruito giornata dopo giornata questo suo primato e lo ha meritato anche per aver fatto fronte in modo egregio alle defezioni che pure non sono mancate.

L’emblema è stata la gara di Roggiano, vinta nonostante una formazione largamente incompleta contro una diretta concorrente (seppure in calo nell’ultimo periodo). Una sola giornata storta, quella di Fuscaldo, da cui comunque la compagine di mister Grisolia ha tratto nuova linfa (e qui il merito è di tutti i componenti di squadra e società) per continuare la risalita in classifica fino ad arrivare al gradino più alto. Una certezza, ormai, a tutti gli effetti del campionato: per la vittoria finale obbligatorio considerare la Stella Maris nel novero delle pretendenti che, del resto, pare essere molto affollato. A cominciare dalla Fiorito Bisignano, degna compagna dei villapianesi, vittoriosi sul difficile campo di Roggiano grazie ad un calcio di rigore trasformato da Greco. Quello che ha favorevolmente impressionato della squadra di mister Capalbo è aver rischiato praticamente nulla contro un avversario comunque agguerrito e tosto e di averne sfruttato l’errore difensivo sul calcio di rigore. Il giudizio sul girone di andata non può essere altro che molto positivo non solo per la classifica ma anche per i margini di miglioramento che l’undici bisignanese ha ancora mostrato di possedere (vedere alla voce rientri quello di Macrì). Sei punti contro Fuscaldo e Roggiano significano che il primo posto non è figlio del caso  ma di una organizzazione di squadra che si è andata consolidando mano a mano che il gruppo ha acquistato esperienza nel torneo. I passi avanti dopo la prima partecipazione sono stati moltissimi e oggi vengono raccolti i frutti di quanto seminato. La società è seria e merita un plauso esattamente come la squadra. Rimanere in vetta non sarà comunque impresa facile anche perché la concorrenza non manca alle spalle delle due capolista: il Terranova vince lo scontro diretto contro il Castrovillari al termine di una gara molto combattuta seppure non ricca di occasioni da rete. A decidere le sorti la rete di Leonetti Franco su calcio di rigore al quarto d’ora del secondo tempo. Non è stata una gara entusiasmante sotto il profilo dello spettacolo e delle emozioni ma non era lecito pretenderlo perché quando la posta in palio è molto importante difficilmente si vede calcio spettacolo. Probabilmente sarebbe finita zero a zero senza quell’errore difensivo della difesa rossonera, ma questi incontri si decidono sugli episodi e i dettagli. Per il resto, dieci cartellini gialli testimoniano ampiamente come nessuno avesse voglia di perdere una gara che, per quanto importante, certo non poteva definirsi decisiva. Il Roggiano accusa il doppio stop casalingo e rimane un po’ attardato: nulla di irreparabile, intendiamoci, ma sembra ripetersi la stessa storia dello scorso anno quando la squadra di Guerriero e Toto (a proposito sempre sportivissimi e complimenti per questo) inciampò sul più bello proprio quando sembrava diventata la favorita del torneo. Arrivano alle spalle dei gialloverdi i campioni in carica del Fuscaldo che, tuttavia, non hanno mostrato nel corso di questa prima parte di campionato il meglio. Troppi punti gettati al vento, anche con avversari non trascendentali: contro l’Audace, che forse non meritava la sconfitta, sono arrivati i tre punti grazie alle reti dei due Zicarelli, ma non la tranquillità derivante da un gioco convincente. Certamente la squadra rimane temibile pur se l’assenza di Costanza non può non pesare in attacco. Più volte ha risolto pratiche intricate per la sua squadra e alcune partite avrebbero probabilmente avuto esito diverso con una vecchia volpe da area di rigore. Tutto sommato bene anche i Medici in questa prima parte di campionato, chiusa con un roboante 4-0 esterno sul campo del Cassano, stroncato tra fine primo tempo e inizio ripresa dalla doppietta di Bozzarello, dopo che Viafora aveva aperto le marcature e prima che Iaconetti fissasse il risultato finale. Dà segni di vita il Malvito grazie soprattutto al bomber Maritato, doppiamente a segno sul campo di un S.Umile che proprio non riesce a vincere. Da un punto di vista della classifica e dei risultati, non molto positivo il girone di andata degli uomini di De Marco. Ultimo, ma non meno importante, pensiero dedicato al Sibari, che ha colto l’ennesima vittoria per 1-0 contro la Sinco. Per certi versi si tratta di un risultato striminzito per la squadra di mister Praino che, specie nel secondo tempo, ha giocato di più e costruito occasioni da rete che, se trasformate, avrebbero reso più pingue il punteggio. Resta un mezzo mistero il Sibari: segna pochissimo, subisce ancora di meno. Il risultato dello strano cocktail è un interessante settimo posto con vista sulle prime che lascia aperto qualsiasi sviluppo per la seconda parte del torneo. Un campionato, per ora, molto equilibrato e avvincente che regalerà in ogni giornata un piccolo pezzo delle sue sentenze definitive.

 

RISULTATI

Riposa: Stella Maris Villapiana

Sibari Over 2014

Sinco Bisignano

1

0

Cassano Over 30

Medici Cosenza C. 1988

0

4

S.Umile Bisignano

AxB Malvito

2

3

Sporting Terranova 2010

Castrovillari Calcio Over

1

0

Roggiano Over

Fiorito Bisignano

0

1

Audace 1999

Fuscaldo Over

0

2

 

 

CLASSIFICA

* 2 punti di penalizzazione

Società

G

P

Stella Maris Villapiana

12

26

Fiorito Bisignano

12

26

Sporting Terranova 2010

12

25

Castrovillari Calcio Over

12

24

Roggiano Over 30

12

21

Fuscaldo Over

12

20

Sibari Over 2014

12

19

Sinco Bisignano

12

12

Medici CS 1988

12

12

S.Umile Bisignano

12

10

Audace 1999

12

8

AxB Malvito*

12

5

Cassano Over 30

12

4

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners