fbpx

La risposta del sindaco di San Marco sul corso di alfabetizzazione per immigrati

Il sindaco Virginia Mariotti Il sindaco Virginia Mariotti

SAN MARCO ARGENTANO – (Comunicato stampa) Il sindaco di San Marco Argentano, Virginia Mariotti risponde in merito alla richiesta fatta da Antonio Lanzillotta, capogruppo di “Progetto comune”, gruppo di opposizione in seno all'amministrazione comunale della cittadina normanna attraverso un'interrogazionea risposta scritta, presentata lo scorso 18 gennaio, inerente la delibera di giunta n. 169 del 29 dicembre 2015. «Si informa -scrive il sindaco- che nella delibera in oggetto è specificato che la somma di € 1.500,00, a titolo di integrazione delle spese di docenza, sarà corrisposta all’Associazione culturale “Circolo Aquile” a posteriori, e solo a seguito di positiva relazione sulla partecipazione al corso di alfabetizzazione e sui risultati attesi e raggiunti.

La documentazione contabile giustificativa -spiega- non può essere richiesta a priori, ma sarà prodotta in fase di rendicontazione. L’Amministrazione comunale ha ritenuto importante dare continuità a un progetto che, oltre ad aver registrato un ottimo successo di partecipanti, per la prima volta, ha consentito a numerosi cittadini stranieri residenti nella nostra città di incontrarsi, di socializzare e di apprendere le nozioni basilari della lingua italiana. A seguito delle numerose sollecitazioni provenienti sia dai fruitori del corso di alfabetizzazione di base organizzato dalla dottoressa Palumbo nel periodo di svolgimento del tirocinio formativo finanziato dalla Provincia di Cosenza, sia dai cittadini di lingua araba che non hanno partecipato al primo corso e che hanno dimostrato interesse verso l’iniziativa, si è perciò inteso aderire alla proposta del “Circolo Aquile”, ritenendola utile a far proseguire, anche se per un periodo abbastanza breve, un’attività culturale significativa e molto apprezzata. Questo criterio ha ispirato la scelta della Giunta comunale, nella piena consapevolezza dell’importanza dei valori dell’accoglienza, della coesione sociale e della solidarietà, e nel convincimento che l’integrazione dei cittadini stranieri sia un’importante conquista di civiltà. In un’epoca in cui è un luogo comune il principio della valorizzazione della creatività della società civile -sottolinea-, sembra una proposta in controtendenza quella di affidare le iniziative di carattere socio-culturale all’Amministrazione che, con l’adozione della delibera non ha voluto assolutamente discriminare le altre associazioni. L’Amministrazione comunale, infatti, ha a cuore ogni singola associazione che opera nel territorio di San Marco e lavora per inserire ogni proposta, incluso il corso di alfabetizzazione per stranieri, in una più ampia programmazione di iniziative socio-culturali, che consenta di attingere a eventuali finanziamenti regionali, nazionali o comunitari, e che offra la concreta possibilità di realizzare progetti qualificanti per la città e per il comprensorio. L’Associazione “Circolo Aquile” nei mesi di febbraio, marzo e aprile effettuerà presso la sede comunale un corso della durata di 150 ore, secondo un calendario che sarà divulgato nei luoghi pubblici e sul sito del Comune. Il corso sarà strutturato in un livello base e in un primo livello e fornirà elementi di grammatica italiana, nozioni di cittadinanza e di intercultura. Si sottolinea che il contributo di € 1.500,00 è riferito, oltre che alle spese per l’attività educativa e formativa, anche al costo dei testi didattici e al materiale di cancelleria. Quanto questo comportamento possa essere definito “sperperare denaro pubblico mediante contributi spot a richiesta” lo  riconosceranno senza difficoltà il giudizio e il buonsenso dei cittadini.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners