Castrovillari, speranze per i lavoratori del Consorzio

Lo Polito e Pignataro con i lavoratori del Consorzio Lo Polito e Pignataro con i lavoratori del Consorzio
CASTROVILLARI - Giornata frenetica, ricca di incontri, quella di ieri sulla diga del Farneto, occupata dai dipendenti del Consorzio di Bonifica dei bacini settentrionali (in foto), che recriminano 7 mensilità arretrate. Sul posto in mattinata si sono recati il sindaco di Castrovillari, Domenico lo Polito, accompagnato dal consigliere Peppino Pignataro per stringere la mano ai lavoratori che, caparbiamente e con determinazione continuano a non mollare la presa per far valere i propri diritti.
È il presidente Domenico De Luca che racconta, soddisfatto, le ultime novità, prima fra tutte l'appuntamento a palazzo Campanella dove il prossimo 9 dicembre, alle 10.30 il Presidente Oliverio riceverà una delegazione con la quale discuterà il da farsi. «Si accende un barlume di speranza per le sorti dell'Ente e in questo particolare momento di emergenza -afferma De Luca- portiamo a casa un primo risultato. Ringrazio per questo in primo luogo i lavoratori che hanno fatto pressione per accendere i riflettori sulla vicenda. A ciò si aggiunge l'azione dei sindaci del comprensorio che hanno fatto capo al primo cittadino di Castrovillari, il quale, a nome di tutti, ha chiamato direttamente Oliverio esponendo l'urgenza della questione». De Luca prosegue sottolineando l'importanza dell'azione condivisa da più parti, compreso l'intervento del rappresentante per la Regione in seno all'ente consortile, Biagio Diana. Oltre a Diana, sono giunti sul posto, i consiglieri regionali Gianluca Grisolia e Fausto Orsomarso, il presidente dei consorzi Blaiotta, oltre all'intera deputazione del Consorzio, e il presidente del Parco del Pollino, Mimmo Pappaterra. Stando ai fatti essendo la Regione proprietaria delle Opere consortili è l'unico Ente che può porre rimedio al disagio, ricordiamo che il Consorzio vanta un credito nei confronti della regione di 4 milioni di euro, che permetterebbero un tranquillo traghettamento del consorzio verso tempi migliori. «Mi preme sottolineare -conclude De Luca- la disponibilità del governatore Oliverio nel voler risolvere la vicenda». Dal canto loro i lavoratori manterranno il presidio 24 ore su 24, sul Farneto, oltre alla chiusura degli uffici, almeno fino a mercoledì quando si recheranno tutti in Regione in attesa dell'esito dell'incontro. 
© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners