fbpx

Gli avvocati di Castrovillari destinano un fondo di sostegno ai colleghi in dificoltà

Tribunale Castrovillari Tribunale Castrovillari
CASTROVILLARI - Un fondo di aiuto agli avvocati che si trovano in comprovate esigenze di difficoltà economica è stato approvato all'unanimità da parte del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Castrovillari, presieduto da Roberto Laghi.
È questa la mossa che gli avvocati del Pollino hanno voluto mettere in atto per far sì che i colleghi più bisognosi, quelli che si trovano, appunto, in comprovate esigenze di difficoltà economica”, potessero ottenere una forma di sostegno che, in qualche modo, potrebbe dare respiro. Un gesto umanitario forte ma allo stesso tempo delicato, che guarda agli aspetti introspettivi dell'animo con azioni concrete e utili per chi è in difficoltà. Questa iniziativa, che ha visto la collaborazione di tutto l'ufficio di presidenza del consiglio dell'ordine, a partire dal tesoriere Vincenzo Gallo, fino al vicepresidente Elio Stabile, e al segretario Francesco Guglielmini, con il nuovo Bilancio di previsione permette di destinare una parte delle quote, che gli iscritti devono annualmente corrispondere, per dare risposte a situazioni di comprovati e gravi difficoltà economiche. «Ancora una volta -scrivono gli avvocati- il Consiglio dell’Ordine di Castrovillari si qualifica come organismo di grande sensibilità e di grande solidarietà professionale. Rimane, se non addirittura il primo, uno dei pochi Ordini Forensi d’Italia, che pur non disponendo di grosse risorse ha deciso di destinarne una parte delle stesse agli iscritti che si trovano in situazioni di disagio». L'iniziativa è stata quindi comunicata a tutti gli iscritti, invitando gli stessi anche “a mettersi in regola con il pagamento delle quote” che, dicono, “rappresentano il necessario carburante per attivare un’iniziativa che qualifica l’intero Ordine Forense Calabrese”. Sulla questione è intervenuto il presidente Laghi il quale ha affermato: «Ringrazio il Consiglio dell’Ordine di Castrovillari, composto da Avvocati dell’intero circondario, nato dalla fusione dei due vecchi circondari del Tribunale di Castrovillari e di quello di Rossano, per l’ampia sensibilità dimostrata, affermando il principio della solidarietà professionale che rimane l’unica autentica forza della classe forense. Sono certo -aggiunge- che gli iscritti provvederanno immediatamente a mettersi in regola con le quote, perché solo così potrà essere data operatività ad una iniziativa di grande civiltà giuridica e professionale». Non resta che, partire, quindi, e garantire la raccolta dei fondi che permetteranno di prestare l'aiuto previsto.
© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners