fbpx

Workshop del progetto Paesaggio e comunità locali: il valore della biodiversità

Workshop del progetto Paesaggio e comunità locali: il valore della biodiversità
POLLINO - (Comunicato stampa) Il progetto "Paesaggio e comuità locali: il valore della biodiversità" si inserisce nelle attività di conoscenza, valutazione, sensibilizzazione e comunicazione dei valori del paesaggio, avviati dal Parco Nazionale del Pollino in attuazione della Convenzione Europea del Paesaggio. Paesaggio inteso come fattore di mediazione tra cultura e natura espressione dell’identità di una comunità. Come evoluzione da “Bene Paesaggistico” a “Paesaggio Territorio”, indagato e rappresentato sia attraverso la lettura degli elementi geografici e naturali; sia attraverso il racconto delle esperienze percettive di chi lo vive, abita ed attraversa.
A)    LA LETTURA dei caratteri paesaggistici
La sintesi della lettura degli elementi territoriali relativi agli aspetti morfologici, culturali, ed ambientali ha determinato la definizione dell’Atlante dei paesaggi Regionali relativi all’ambito territoriale del Gal La Cittadella del Sapere. Elementi che hanno guidato la definizione dei gradi di omogeneità dei caratteri paesaggistici delle tre macro aree rappresentate del Lagonegrese, del versante tirrenico di Maratea e del Massiccio del Pollino. Nel dettaglio quello dei Paesaggi Locali, relativi al Paesaggio Regionale il Pollino rappresentati nella Story Map “Atlante dei Paesaggi Locali del Pollino”.
B)    IL RACCONTO delle forme di paesaggio.
L’approfondimento alla scala di dettaglio definito dal racconto soggettivo e percettivo, ci ha restituito il valore dell’identità che le forme di paesaggio esprimono. Identità di una comunità ancora legata alle proprie tradizioni: i riti, le tradizioni, i costumi, la toponomastica, la produzione letteraria, fotografica ci hanno guidato nella comprensione dei caratteri della struttura insediativa storica.
C)    IL VIAGGIO e l’osservazione diretta
Sotto l’aspetto morfologico, naturalistico e culturale nel Paesaggio Locale del Pollino, la dominanza l’acquisiscono le aree boscate e le asperità delle fiumare a secco d’acqua, che segnano in tutta la sua lunghezza e profondità il territorio concludendo il loro corso nel Bacino del Pantano. Segue il paesaggio agrario, frammentato in piccoli e medi appezzamenti coltivati distesi sulle colline tra una fiumara e l’altra costellati da paesaggi aspri costituiti da forre, fossi, calanchi, e sommità dove sono arrampicati la maggior parte dei centri abitati dell’area e disseminati i numerosi beni storico culturali. La bellezza e la sublimità dei luoghi rappresentati non è restituita nella sua potenzialità, diventa urgente e necessario l’impegno, che anche con questo progetto si è voluto dare, di raccontare il Paesaggio. Essendo il Paesaggio il solo aspetto da restaurare, valorizzare, comunicare, per il futuro delle comunità locali e la tutela della loro identità così come indica la Convenzione Europea del Paesaggio.
© Riproduzione riservata



Abbonati a dirittodicronaca.it

Caro lettore, cara lettrice,
ci rivolgiamo a te sottovoce, per sottolineare il senso di gratitudine che, con il tuo continuo interesse, hai dimostrato durante questi anni di attività ininterrotta di informazione che DIRITTO DI CRONACA ha gratuitamente garantito sul Territorio dal 2009. A giugno 2020, nel pieno della pandemia, abbiamo chiesto un sostegno economico libero per far fronte a nuovi oneri economici e poter garantire il servizio di informazione. I risultati, purtroppo, non sono bastati a coprire tutte le spese. A quei pochi sostenitori, però, va il nostro profondo senso di gratitudine e di riconoscenza.
Quanto fatto potrà avere un seguito solo se ogni utente lo vorrà davvero, dimostrandolo fattivamente, anche se in maniera puramente simbolica: sostenendoci con l'irrisorio contributo di un solo caffè al mese. Questo darà la possibilità di accedere a tutti i contenuti della nostra piattaforma di informazione, che sarà resa più fruibile e più "smart" e arricchita di nuovi approfondimenti e nuove rubriche che abbiamo in cantiere da tempo ma che non abbiamo potuto realizzare per carenza di fondi.
Ti ringraziamo di vero cuore sin d'ora per quello che farai per sostenere Diritto Di Cronaca.

NON STACCARCI LA SPINA... AIUTACI A MANTENERTI SEMPRE INFORMATO!
Emanuele Armentano


abbonati per 6 mesi

abbonati per 12 mesi


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners