fbpx

Solidarietà per i bisognosi. Gas Pollino, Caritas diocesana e Comune di Castrovillari

Solidarietà per i bisognosi. Gas Pollino, Caritas diocesana e Comune di Castrovillari
CASTROVILLARI - Il comune di Castrovillari, la Caritas diocesana di Cassano allo Jonio e la Gas Pollino, società quasi completamente pubblica, hanno firmato, “nel segno della solidarietà, nel rispetto della dignità e dell’attenzione al bisogno della persona”, una importante convenzione per l’accompagnamento lavorativo di persone in difficoltà.
La notizia la si apprende direttamente dalla sede municipale della Città del Pollino che punta ad evidenziare come la sinergia messa in campo dalla Chiesa, azienda pubblica e Ente locale, abbia creato una condizione “tutela dei più deboli, che vivono situazioni mortificanti anche a causa del particolare momento storico che attraversa il Paese”. Da tutto ciò è nata l'iniziativa che ha visto il sindaco, Domenico Lo Polito, il vescovo, mons. Francesco Savino, e il presidente della società, Antonio Viceconte, a trovarsi per firmare un accordo che prevede l’immediata redazione di un progetto destinato a un massimo di 30 persone disagiate e in difficoltà economica, tra quelle seguite dai Servizi Sociali del Comune ed individuate dal Centro d’Ascolto della Caritas, per inserirle in settori di utilità sociale sul territorio. Sempre da palazzo di Città si apprende che: «L’iniziativa, oltre a condurre queste persone sulla strada dell’inserimento lavorativo, si pone, fisicamente, come strumento guida a fianco di chi sta soffrendo tali “laceranti condizioni” che spingono tutti a ripensare ad una nuova cultura del lavoro, da rivedere come percorso e inscindibile da una solidarietà sostanziale che richiede l’odierna realtà».
Da qui la sfida di unire le forze per entrare in quei settori della comunità che vivono ai margini della società per ragioni economiche. «È richiesto il coinvolgimento a tutti i livelli -affermano il sindaco e il presidente Viceconte- al fine di allargare quella morsa che inibisce la crescita, lo sviluppo e l'occupazione anche nella nostra città».
Una presa di coscienza chiara che la Gas Pollino, con una lettera inviata al sindaco a fine novembre, aveva manifestato di voler sostenere con programmi dedicati. E se le volontà per far bene ci sono tutte, non bisogna dimenticare che in questa direzione non è mai abbastanza l'aiuto che si potrà offrire. In tal senso l'azienda aveva affermato il proposito di reinvestire nel sociale, ribadendo la propria attenzione nei confronti chi soffre disagi ed è bisognoso di concreto aiuto. «Rimettere al centro la persona -hanno affermato Lo Polito, Viceconte e l'assessore alla Pianificazione Sociale Pino Russo- con i suoi bisogni, necessità ed urgenze è il filo rosso che unisce questa azione, tesa a dare a ciascuno, per quanto possibile, l’opportunità di costruire le condizioni che gli consentono di avere una vita più dignitosa».
© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners