fbpx

Parentela (M5S) interroga i ministeri Ambiente e Agricoltura su riapertura della discarica di Campolescia In evidenza

Parentela (M5S) interroga i ministeri Ambiente e Agricoltura su riapertura della discarica di Campolescia

CASTROVILLARI – «Il governo metta fine alla drammatica vicenda della discarica di Località Cammarata, a Castrovillari (Cosenza)». Così scrive il deputato M5s Paolo Parentela, che ha interrogato, con i colleghi Dalila Nesci e Federica Dieni, i ministri dell’ambiente e dell’agricoltura appoggiando la battaglia dei Comitati e delle Associazioni ambientaliste che, insieme agli operatori del settore agro-alimentare, si stanno opponendo al tentativo di riaprire la discarica.

«La Regione Calabria – aggiunge Parentela – aveva finanziato la bonifica del sito e la tombatura della discarica, mentre il Comune di Castrovillari ha recentemente deciso di riaprirla con la benedizione dei dirigenti del Dipartimento Ambiente della stessa Regione Calabria, i quali hanno incredibilmente ritenuto congrui i lavori in corso di esecuzione, nonostante le criticità rilevate dai comitati e dai tecnici dell’Arpacal. Una decisione assurda, che rischia di minare seriamente la ricca produzione agricola della zona, che conta più di 5.000 dipendenti nel settore».
Il parlamentare continua: «La discarica ad oggi continua a produrre percolato, che inquina le stesse falde acquifere che alimentano i campi di coltivazione di numerosi prodotti Dop ed Igp della zona, la più produttiva sotto il punto di vista agricolo dell’intera Calabria. Per questo motivo c’è bisogno che il Ministro dell’Agricoltura Martina intervenga con norme apposite che possano tutelare maggiormente i prodotti Dop ed Igp da rischi come questo, esattamente come prevede la proposta di legge del M5S depositata in parlamento da più di un anno».
Parentela conclude: «Mentre in tutto il mondo si procede alla realizzazione di politiche sui rifiuti che tutelino maggiormente l’ambiente ed alla progressiva eliminazione delle discariche, in Calabria si continua a perseguire politiche fallimentari vecchie di decenni. È incredibile l’ostinato autolesionismo con cui la politica regionale continua a perseguire la logica delle discariche, avvelenando il nostro territorio».

© Riproduzione riservata



Abbonati a dirittodicronaca.it

Caro lettore, cara lettrice,
ci rivolgiamo a te sottovoce, per sottolineare il senso di gratitudine che, con il tuo continuo interesse, hai dimostrato durante questi anni di attività ininterrotta di informazione che DIRITTO DI CRONACA ha gratuitamente garantito sul Territorio dal 2009. A giugno 2020, nel pieno della pandemia, abbiamo chiesto un sostegno economico libero per far fronte a nuovi oneri economici e poter garantire il servizio di informazione. I risultati, purtroppo, non sono bastati a coprire tutte le spese. A quei pochi sostenitori, però, va il nostro profondo senso di gratitudine e di riconoscenza.
Quanto fatto potrà avere un seguito solo se ogni utente lo vorrà davvero, dimostrandolo fattivamente, anche se in maniera puramente simbolica: sostenendoci con l'irrisorio contributo di un solo caffè al mese. Questo darà la possibilità di accedere a tutti i contenuti della nostra piattaforma di informazione, che sarà resa più fruibile e più "smart" e arricchita di nuovi approfondimenti e nuove rubriche che abbiamo in cantiere da tempo ma che non abbiamo potuto realizzare per carenza di fondi.
Ti ringraziamo di vero cuore sin d'ora per quello che farai per sostenere Diritto Di Cronaca.

NON STACCARCI LA SPINA... AIUTACI A MANTENERTI SEMPRE INFORMATO!
Emanuele Armentano


abbonati per 6 mesi

abbonati per 12 mesi


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners