fbpx

Insediato il nuovo Consiglio Direttivo del Parco del Pollino

Insediato il nuovo Consiglio Direttivo del Parco del Pollino

ROTONDA (PZ) – (Comunicato stampa) «Sono grato al ministro dell’Ambiente per aver nominato il nuovo Consiglio direttivo». Ha commentato così, parlando di una giornata importante, “dopo due anni di solitudine”, il presidente dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, durante la prima riunione -d’insediamento- del Consiglio Direttivo dell’Ente, svoltasi oggi a Rotonda (PZ). Il Consiglio, nominato dal ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, il 16 dicembre scorso, durerà in carica cinque anni.

«Ringrazio per la fiducia accordatami. Lavorerò in sintonia col presidente e col Consiglio in continuità delle attività già svolte con i lavori avviati e al fine di concluderli». È quanto ha dichiarato il neo vice presidente dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, eletto durante la seduta d’insediamento dell’organo, Giuseppe Castronuovo, sindaco di Senise (PZ). Castronuovo è uno degli 8 componenti del Consiglio: quattro sindaci, tra i quali Giovanni Cosenza, Roberto Giordano, Giovanni Ceglie, designati dalla Comunità del Parco; Carmelo Lo Fiego, su designazione del Ministero dell’Ambiente; Stefano Volponi, su designazione dell’ISPRA. Non sono stati nominati, al momento, altri due componenti (su designazione Ministero Politiche Agricole e Associazioni ambientaliste), che saranno integrati con successivo decreto.
«Sono molto contento -ha poi dichiarato Pappaterra- della squadra formata da professionalità importanti e da amministratori giovani ma di grande esperienza». Pappaterra si è detto soddisfatto anche per la designazione del vice presidente, persona “di grandissima affidabilità, amministratore molto legato al nostro territorio che saprà dare una mano alla vita dell’Ente e che soprattutto sul versante lucano mi potrà coadiuvare al meglio”.

© Riproduzione riservata



Abbonati a dirittodicronaca.it

Caro lettore, cara lettrice,
ci rivolgiamo a te sottovoce, per sottolineare il senso di gratitudine che, con il tuo continuo interesse, hai dimostrato durante questi anni di attività ininterrotta di informazione che DIRITTO DI CRONACA ha gratuitamente garantito sul Territorio dal 2009. A giugno 2020, nel pieno della pandemia, abbiamo chiesto un sostegno economico libero per far fronte a nuovi oneri economici e poter garantire il servizio di informazione. I risultati, purtroppo, non sono bastati a coprire tutte le spese. A quei pochi sostenitori, però, va il nostro profondo senso di gratitudine e di riconoscenza.
Quanto fatto potrà avere un seguito solo se ogni utente lo vorrà davvero, dimostrandolo fattivamente, anche se in maniera puramente simbolica: sostenendoci con l'irrisorio contributo di un solo caffè al mese. Questo darà la possibilità di accedere a tutti i contenuti della nostra piattaforma di informazione, che sarà resa più fruibile e più "smart" e arricchita di nuovi approfondimenti e nuove rubriche che abbiamo in cantiere da tempo ma che non abbiamo potuto realizzare per carenza di fondi.
Ti ringraziamo di vero cuore sin d'ora per quello che farai per sostenere Diritto Di Cronaca.

NON STACCARCI LA SPINA... AIUTACI A MANTENERTI SEMPRE INFORMATO!
Emanuele Armentano


abbonati per 6 mesi

abbonati per 12 mesi


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners