fbpx

Il buonumore torna al teatro di Morano

Il buonumore torna al teatro di Morano
MORANO CALABRO - Il teatro all’insegna del buonumore torna questa sera all’auditorium di Morano Calabro con la commedia brillante “la Reliquia di Santa Giacinta”, scritta da Luciano Medusa e diretta da Alfredo Scarpato.
Lo spettacolo, inserito nella programmazione della XV Stagione di TeatroMusica, organizzata da L’Allegra Ribalta in sinergia con il Comune di Morano, si terrà a partire dalle 18.30. Saranno gli attori della compagna napoletana “Ma chi m’o ‘ffa fa’” a calcare la scena per offrire uno spettacolo diviso in due atti, che si basa su una sceneggiatura semplice, dai ritmi serrati, con battute, doppi sensi e situazioni paradossali per un dissacrante spettacolo comico. La trama della commedia si snoda attraverso una serie di di situazioni comiche e surreali, una commedia degli equivoci come nella più classica tradizione partenopea, a cui è dedicata, lo ricordimo l’edizione 2015 della kermesse. Il tutto ruota attorno ad una figura femminile, una una ragazza dell’Est, attirata a Napoli da un uomo senza scrupoli che la costringe al mestiere più antico. La giovane riesce a sfuggire al suo destino nascondendosi nella Parrocchia di Santa Giacinta, dove trova Peppino, il sacrestano, che tenterà in tutti i modi di aiutarla a fuggire. Il tutto si concluderà con un esilarante colpo di scena finale. Nella parrocchia però c’è un intenso viavai e Peppino deve faticare non poco a nascondere la ragazza provocando tutta una serie. Sulla scena dell’auditorium di Morano ci saranno Ciro Cirillo (Peppe il sacrestano), Enzo Gattullo (Don Armando il parroco), Annarita Scarpato (Juta), Elisa Guarracino (Zì Carmela), Anna Russo (Zì Teresa) e Genny Tello (Tore ‘o sparatore). La commedia ha ricevuto numerosi riconoscimenti in diverse rassegne teatrali.
© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners