fbpx

I colori d’Arbëria di Senise incantano Castrovillari

I colori d’Arbëria di Senise incantano Castrovillari
CASTROVILLARI - “I colori d’Arbëria”, mostra itinerante dell’artista lungrese Francesco Senise, già allestita a Bruxelles, Cracovia, Roma ed in altre città, è stata inaugurata, nei giorni scorsi, nella sala delle arti del Protoconvento Francescano a Castrovillari.
All’evento erano presenti oltre all’Ambasciatore della Repubblica d’Albania in Italia, Neritan Ceka, il sindaco di Lungro, Giuseppino Santoianni e il presidente dell’Ente Parco del Pollino, Domenico Pappaterra. Protagonisti dell’evento i colori, le tinte forti con le quali Senise dipinge la sua terra, l’Arberia, l’azzurro intenso e profondo, il rosso vivido e il nero, espressione della speranza il primo, della libertà il secondo e dell’appartenenza l’ultimo. Senise, nei giorni scorsi ha ottenuto il prestigioso premio Gala Arte 2015 patrocinato dal Senato della Repubblica e dal Ministero per i Beni Culturali, consegnato all’artista nelle sale del Museo del Presente di Rende. Il primo cittadino di Lungro si è soffermato, con l’occasione sull’importanza del recupero dell’antica salina di Lungro da trasformare in museo. Un luogo dove “fissare capacità ed opere che non possono andare perse. Fattori che costituiscono un grande patrimonio conservato dalle comunità arbëreshe della zona, comprese tra capacità, tradizioni, costumi, opere e manufatti ultrasecolari tutte da promuovere e condividere”. Nel suo intervento l’assessore alla cultura, il vice sindaco, Angela Lo Passo, ha illustrato l’interesse dell’amministrazione Lo Polito, nel connettere le eccellenze, «l’iniziativa -spiega- oltre a voler rendere omaggio ad un artista, è il risultato di un occhio attento alla realtà che ci circonda e ci richiama alle vocazioni». Domenico Lo Polito, sindaco di Castrovillari, ha sottolineato il ruolo del capoluogo del Pollino come fulcro della valorizzazione del patrimonio esistente.
© Riproduzione riservata



Abbonati a dirittodicronaca.it

Caro lettore, cara lettrice,
ci rivolgiamo a te sottovoce, per sottolineare il senso di gratitudine che, con il tuo continuo interesse, hai dimostrato durante questi anni di attività ininterrotta di informazione che DIRITTO DI CRONACA ha gratuitamente garantito sul Territorio dal 2009. A giugno 2020, nel pieno della pandemia, abbiamo chiesto un sostegno economico libero per far fronte a nuovi oneri economici e poter garantire il servizio di informazione. I risultati, purtroppo, non sono bastati a coprire tutte le spese. A quei pochi sostenitori, però, va il nostro profondo senso di gratitudine e di riconoscenza.
Quanto fatto potrà avere un seguito solo se ogni utente lo vorrà davvero, dimostrandolo fattivamente, anche se in maniera puramente simbolica: sostenendoci con l'irrisorio contributo di un solo caffè al mese. Questo darà la possibilità di accedere a tutti i contenuti della nostra piattaforma di informazione, che sarà resa più fruibile e più "smart" e arricchita di nuovi approfondimenti e nuove rubriche che abbiamo in cantiere da tempo ma che non abbiamo potuto realizzare per carenza di fondi.
Ti ringraziamo di vero cuore sin d'ora per quello che farai per sostenere Diritto Di Cronaca.

NON STACCARCI LA SPINA... AIUTACI A MANTENERTI SEMPRE INFORMATO!
Emanuele Armentano


abbonati per 6 mesi

abbonati per 12 mesi


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners