fbpx
Logo
Stampa questa pagina

Rinvenuto ordigno bellico inesploso dalla Polizia Provinciale a Paterno Calabro

  • Il brillamento è avvenuto sul posto nella giornata di ieri
Rinvenuto ordigno bellico inesploso dalla Polizia Provinciale a Paterno Calabro

PROVINCIA - (comunicato stampa) Un ordigno bellico inesploso in agro del Comune di Paterno Calabro. Questo il singolare ritrovamento fatto dalla Polizia Provinciale il 23 marzo scorso in Contrada Colfo, nel terreno di proprietà di un privato, a seguito di segnalazione effettuata dai volontari della Protezione Civile – Associazione Libera Caccia Cosenza. La Polizia Provinciale ha effettuato immediato e idoneo sopralluogo, costatando la presenza dell’ordigno bellico rappresentato presumibilmente da colpo di mortaio inesploso di nazionalità tedesca.  L’Ufficio Comando del Corpo ha immediatamente attivato le procedure del caso, previa tempestiva comunicazione al Prefetto di Cosenza e contestuale informativa al Sindaco di Paterno e alla Questura di Cosenza.

A tal fine si è quindi provveduto a porre sotto controllo la zona, delimitandola e apponendo idonea segnaletica indicante il vincolo giuridico sull’area circoscritta da nastro bianco e rosso. Inoltre, dal pomeriggio dello stesso giorno è stato predisposto un servizio di vigilanza ininterrotta sui luoghi, a cura di agenti della stessa Polizia Provinciale; richiesto anche l’ausilio e la collaborazione di altre forze di polizia, per garantire l’incolumità pubblica con un’idonea vigilanza fino all’effettiva rimozione e brillamento dell’ordigno. Il Comune di Paterno Calabro ha messo a disposizione il Gruppo comunale volontario di Protezione Civile, per un ausilio nelle attività di vigilanza sull’area interessata. Per la neutralizzazione dell’ordigno è intervenuto sul posto, nella giornata di ieri 24 marzo, l’11° Reggimento Genio Guastatori, che ha provveduto al brillamento dello stesso alla presenza dei Carabinieri di Dipignano e della Polizia Provinciale di Cosenza, con assistenza sanitaria e medica assicurata dal Comune di Paterno Calabro. L’esplosione programmata è avvenuta, a cura degli artificieri, senza arrecare danni a persone o cose.

© Riproduzione riservata

Sostieni dirittodicronaca.it: ora abbiamo bisogno di te.

Nonostante la pandemia, questo giornale continua ad offrire una informazione gratuita, svolgendo, di fatto, un servizio pubblico. Questo ci rende orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini nuovi contenuti con il fine di dare uno sguardo scrupoloso sul Territorio. Tutto ciò ha un costo economico e la pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi pari quasi a zero. Per poter andare avanti, lo abbiamo scritto già a giugno, abbiamo bisogno di essere sostenuti con un contributo minimo, anche libero.
Per queste ragioni, quindi, vi chiediamo di diventare nostri sostenitori, solo così permetterete a questa testata di proseguire la propria attività iniziata nel lontano 2009.
Grazie a tutti,
Emanuele Armentano

Fai una semplice donazione

____

BONIFICIO BANCARIO IBAN: IT97T3608105138902538002552 intestato a Expressiva Comunicazioni


Articoli correlati (da tag)

Ultimi da Redazione

Template Design © Expressiva Comunicazioni. All rights reserved.