Logo
Stampa questa pagina

Luzzi, il Comune dona un ventilatore polmonare all'Annunziata

Luzzi, il Comune dona un ventilatore polmonare all'Annunziata

LUZZI - Un ventilatore polmonare per il reparto di anestesia e rianimazione dell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza. A donarlo sarà il Comune di Luzzi. La decisione di acquistare l’importante apparecchio medicale, di cui c’è necessità per trattare le persone affette da problemi respiratori a causa del contagio da Coronavirus, è stata ufficializzata ieri mattina dall’esecutivo municipale, guidato dal sindaco Umberto Federico, che ha istituito un fondo con relativi capitoli di bilancio, denominato “Sostegno Emergenza Coronavirus” con una dotazione iniziale di 6600 euro, somma stimata per l’acquisto di un primo ventilatore e che sarà detratta dai fondi destinati annualmente alla rassegna estiva.

Con la delibera n. 30, infatti, la Giunta di “Palazzo Vivacqua” ha dato l’ok all’acquisto del ventilatore polmonare modello Vivo 65, compreso di maschera facciale,  che una ditta con sede nel catanzarese consegnerà nel giro di una settimana. Il sindaco Federico ha già comunicato al direttore dell’UOC di Anestesia e Rianimazione del nosocomio cosentino, il dottor Pino Pasqua, la consegna in tempi brevi del ventilatore destinato alla terapia intensiva.  Il fondo istituito dall’esecutivo municipale della cittadina luzzese, a destinazione vincolata ed esclusivamente utilizzato fino al suo esaurimento, è aperto anche alle donazioni di altri enti, organizzazioni, associazioni, fondazioni, aziende e di qualunque privato cittadino. Si vuole, per l’appunto, avviare una campagna di solidarietà per l’acquisto di un secondo ventilatore  nonché di  dotazioni infermieristiche, camici sterili e presidi antivirus, mascherine, disinfettanti, farmaci, medicine, lettighe e barelle ed altre dotazioni generiche, da devolvere a titolo gratuito ai lavoratori ed ai reparti dell’ospedale bruzio  ed a qualunque ulteriore attività che si renderà utile per l’assistenza sanitaria ospedaliera nonché a supporto di personale volontario e dei presidi ospedalieri occasionali che dovessero formarsi durante la gestione dell’emergenza Covid-19. Il municipio, a tal proposito, ha messo a disposizione un conto corrente postale (IT61QO760116200001013605645), intestato al Comune di Luzzi, dove sarà possibile effettuare le proprie donazioni, indicando la causale “Sostegno Emergenza Coronavirus”.  L’iniziativa, ovviamente, è stata accolta con entusiasmo non solo dai luzzesi, i quali non faranno mancare il proprio contributo in questo momento in cui c’è tanto bisogno di solidarietà e vicinanza, ma anche dal consigliere di minoranza Giuseppe Giorno. “Apprendo favorevolmente dai social - scrive il portavoce del Movimento 5 Stelle in consiglio comunale - che la nostra amministrazione sta valutando l’idea di acquistare un ventilatore polmonare da destinare alla terapia intensiva dell’ospedale di Cosenza con soldi destinati annualmente all’estate luzzese. Inoltre mi associo ai ringraziamenti alle autorità competenti che ha effettuato il sindaco - aggiunge Giuseppe Giorno -  confermando che ci sentiamo quasi quotidianamente -per aggiornamenti sull’emergenza. In un momento così delicato è necessario rimanere uniti e seguire le indicazioni del DPCM e le relative ordinanze locali”.LUZZI - Un ventilatore polmonare per il reparto di anestesia e rianimazione dell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza. A donarlo sarà il Comune di Luzzi. La decisione di acquistare l’importante apparecchio medicale, di cui c’è necessità per trattare le persone affette da problemi respiratori a causa del contagio da Coronavirus, è stata ufficializzata ieri mattina dall’esecutivo municipale, guidato dal sindaco Umberto Federico, che ha istituito un fondo con relativi capitoli di bilancio, denominato “Sostegno Emergenza Coronavirus” con una dotazione iniziale di 6600 euro, somma stimata per l’acquisto di un primo ventilatore e che sarà detratta dai fondi destinati annualmente alla rassegna estiva. Con la delibera n. 30, infatti, la Giunta di “Palazzo Vivacqua” ha dato l’ok all’acquisto del ventilatore polmonare modello Vivo 65, compreso di maschera facciale,  che una ditta con sede nel catanzarese consegnerà nel giro di una settimana. Il sindaco Federico ha già comunicato al direttore dell’UOC di Anestesia e Rianimazione del nosocomio cosentino, il dottor Pino Pasqua, la consegna in tempi brevi del ventilatore destinato alla terapia intensiva.  Il fondo istituito dall’esecutivo municipale della cittadina luzzese, a destinazione vincolata ed esclusivamente utilizzato fino al suo esaurimento, è aperto anche alle donazioni di altri enti, organizzazioni, associazioni, fondazioni, aziende e di qualunque privato cittadino. Si vuole, per l’appunto, avviare una campagna di solidarietà per l’acquisto di un secondo ventilatore  nonché di  dotazioni infermieristiche, camici sterili e presidi antivirus, mascherine, disinfettanti, farmaci, medicine, lettighe e barelle ed altre dotazioni generiche, da devolvere a titolo gratuito ai lavoratori ed ai reparti dell’ospedale bruzio  ed a qualunque ulteriore attività che si renderà utile per l’assistenza sanitaria ospedaliera nonché a supporto di personale volontario e dei presidi ospedalieri occasionali che dovessero formarsi durante la gestione dell’emergenza Covid-19. Il municipio, a tal proposito, ha messo a disposizione un conto corrente postale (IT61Q0760116200001013605645), intestato al Comune di Luzzi, dove sarà possibile effettuare le proprie donazioni, indicando la causale “Sostegno Emergenza Coronavirus”.  L’iniziativa, ovviamente, è stata accolta con entusiasmo non solo dai luzzesi, i quali non faranno mancare il proprio contributo in questo momento in cui c’è tanto bisogno di solidarietà e vicinanza, ma anche dal consigliere di minoranza Giuseppe Giorno. “Apprendo favorevolmente dai social - scrive il portavoce del Movimento 5 Stelle in consiglio comunale - che la nostra amministrazione sta valutando l’idea di acquistare un ventilatore polmonare da destinare alla terapia intensiva dell’ospedale di Cosenza con soldi destinati annualmente all’estate luzzese. Inoltre mi associo ai ringraziamenti alle autorità competenti che ha effettuato il sindaco - aggiunge Giuseppe Giorno -  confermando che ci sentiamo quasi quotidianamente -per aggiornamenti sull’emergenza. In un momento così delicato è necessario rimanere uniti e seguire le indicazioni del DPCM e le relative ordinanze locali”.

© Riproduzione riservata

Articoli correlati (da tag)

Ultimi da Roberto Galasso

Template Design © Expressiva Comunicazioni. All rights reserved.