fbpx
Logo
Stampa questa pagina

Inaugurata a San Sosti la mostra “Miti ed eroi” In evidenza

  • Tra i presenti l’assessore regionale alla cultura, Corigliano
Il tavolo dei relatori al simposio culturale Il tavolo dei relatori al simposio culturale

SAN SOSTI - Inaugurata, nei giorni scorsi, presso il museo “Artemis” dei 56 comuni del Parco nazionale del Pollino la mostra archeologica dal titolo “Miti ed eroi”. È stata esposta una campionatura di reperti archeologici provenienti da ben cinque comuni: San Sosti, Francavilla Marittima, Bisignano, Torano Castello e Sibari. L'esposizione celebra il mito greco, in particolare quello di “Kyniskos”, l'offerente della famosa scure-martello, rinvenuta a San Sosti nel 1846 e custodita presso il British Museum di Londra, e di cui si può ammirare una copia fedele all'originale realizzata dal maestro Paolo Oliva.

«L'esposizione dei reperti è la fase conclusiva degli studi» - ha affermato l'archeologo Angelo Martucci, direttore del museo, nel corso del convegno di presentazione al quale hanno preso parte Maria Francesca Corigliano, assessore regionale a Beni culturali e Turismo; Domenico Pappaterra, presidente del Parco nazionale del Pollino. Presenti gli alunni del Comprensivo sansostese, ai quali l’assessore Corigliano s’è rivolta durante il suo intervento «sensibilizzandoli ed esortandoli alla riscoperta delle proprie radici culturali nonché alla loro tutela e valorizzazione». Nell’incontro, coordinato dalla giornalista Fabrizia Arcuri, presenti il sindaco Vincenzo De Marco; il consigliere comunale delegato ai beni archeologici, Antonio Cozzitorto, il vice sindaco Francesco Boncompagni e monsignor Carmelo Perrone. La mostra è stata egregiamente curata e allestita dallo staff del “Museo Artemis”, in stretta collaborazione con Adele Bonofiglio, direttrice del Polo museale della Sibaritide. Proprio grazie alla nuova politica da lei impostata, protesa alla fruizione dei beni archeologici nel pieno rispetto della normativa vigente, è stato possibile realizzare l'evento ed allestire la mostra, fruibile tutti i giorni fino a febbraio 2019.

© Riproduzione riservata



Abbonati a dirittodicronaca.it

Caro lettore, cara lettrice,
ci rivolgiamo a te sottovoce, per sottolineare il senso di gratitudine che, con il tuo continuo interesse, hai dimostrato durante questi anni di attività ininterrotta di informazione che DIRITTO DI CRONACA ha gratuitamente garantito sul Territorio dal 2009. A giugno 2020, nel pieno della pandemia, abbiamo chiesto un sostegno economico libero per far fronte a nuovi oneri economici e poter garantire il servizio di informazione. I risultati, purtroppo, non sono bastati a coprire tutte le spese. A quei pochi sostenitori, però, va il nostro profondo senso di gratitudine e di riconoscenza.
Quanto fatto potrà avere un seguito solo se ogni utente lo vorrà davvero, dimostrandolo fattivamente, anche se in maniera puramente simbolica: sostenendoci con l'irrisorio contributo di un solo caffè al mese. Questo darà la possibilità di accedere a tutti i contenuti della nostra piattaforma di informazione, che sarà resa più fruibile e più "smart" e arricchita di nuovi approfondimenti e nuove rubriche che abbiamo in cantiere da tempo ma che non abbiamo potuto realizzare per carenza di fondi.
Ti ringraziamo di vero cuore sin d'ora per quello che farai per sostenere Diritto Di Cronaca.

NON STACCARCI LA SPINA... AIUTACI A MANTENERTI SEMPRE INFORMATO!
Emanuele Armentano


abbonati per 6 mesi

abbonati per 12 mesi


Articoli correlati (da tag)

Ultimi da Alessandro Amodio

Template Design © Expressiva Comunicazioni. All rights reserved.