Logo
Stampa questa pagina

La Calabria domani a Roma a “Insieme contro il cancro” In evidenza

  • Nel gruppo interparlamentare tanti esponenti politici
Alcuni membri di Arco con il presidente Provenzano Alcuni membri di Arco con il presidente Provenzano

ROGGIANO GRAVINA - È presente anche la Calabria all’incontro che farà da battesimo al nuovo “Intergruppo parlamentare contro il cancro”. Il roggianese Francesco Provenzano, presidente di Arco (Associazione ri-uniti Calabria oncologia), è, infatti, l’unico rappresentante della nostra regione chiamato ad intervenire presso l’Accademia Nazionale di San Luca per la presentazione del nuovo intergruppo parlamentare interpartitico costituitosi nell’ambito del progetto “La salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere”.

L’evento è previsto per domattina alle ore 11 nella capitale in Piazza Accademia di San Luca.  Di «Quale politica per i malati di tumore?», parlerà anzitutto Annamaria Mancuso, presidente di “Salute Donna” onlus con tutte le Associazioni dei pazienti sostenitrici del progetto. Oltre a Provenzano di Arco, saranno presenti: Felice Bombaci (Ail leucemia mieloide); Francesca Bruder (Patologie rare, Cagliari); Patrizia Burdi (Aiscup) Sara Dalgal (Nastro viola); Ruggero De Maria (Alleanza contro il cancro, Roma); Federica Ferraresi (Walce onlus); Enzo Lucchini (Fondazione Irccs, Milano); Raffaella Massafra (Ui Together); Paolo Pasini (Aipasim); Angela Piattelli (Sipo); Antonio Russo (Oncologia medica, Palermo); Giorgina Specchia (Ematologia, Policlinico Bari); Ornella Vezzaro (Net Italy); Marco Vignetti (Ginema onlus) ed altri. Parteciperà Massimo Garavaglia, Sottosegretario di Stato per l'Economia e le Finanze.  I promotori dell'intergruppo rappresentano l’intero arco parlamentare: Silvana Andreina Comaroli; Massimiliano Romeo; Paola Binetti; Paola Boldrini; Fabiola Bologna; Vanessa Cattoi, Vasco Errani; Maurizio Gasparri; Patrizia Marrocco; Angela Ianaro; Giuseppe Pisani; Walter Rizzetto; Maria Rizzotti; Luca Rizzo Nervo e Daniela Ruffino. Per Francesco Provenzano, presidente e fondatore di Arco, sarà l’ulteriore occasione per portare avanti le istanze della Calabria e del reparto oncologico dei “Riuniti” di Reggio Calabria che, dall’avvento del suo direttore, il prof. Pierpaolo Correale, ha fatto passi da gigante nella cura di determinate patologie, generando una sorta di “emigrazione al contrario” rispetto al recente passato. Il tutto con il motto che contraddistingue ormai l’Arco: «Il cancro è una parola, non una sentenza».  

© Riproduzione riservata

Articoli correlati (da tag)

Ultimi da Alessandro Amodio

Template Design © Expressiva Comunicazioni. All rights reserved.