fbpx
Logo
Stampa questa pagina

Ancora in coma la giovane ferita nell’incidente stradale a Torano In evidenza

Ancora in coma la giovane ferita nell’incidente stradale a Torano

S. MARTINO DI FINITA - E’ ancora in coma farmacologico la giovane donna rimasta gravemente ferita mercoledì pomeriggio nel violento incidente stradale lungo la SP 241, a Torano Castello. Sulle condizioni di salute oggi si dovrebbe sapere qualcosa di più dai sanitari che l’hanno in cura.
I.G., 32 anni, di San Martino di Finita, è ricoverata nel reparto di rianimazione e terapia intensiva dell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza dove è stata trasportata, in codice rosso, con l’eliambulanza, dopo essere stata soccorsa e indotta al coma farmacologico dai sanitari del 118 intervenuti sul luogo del sinistro con due ambulanze. La giovane ha riportato un trauma cranico a livello occipitale e varie fratture.


Il sinistro, avvenuto nel tratto compreso tra lo svincolo autostradale di Torano e Mongrassano Scalo, ha visto coinvolte tre auto. Feriti in modo lieve anche i conducenti della Fiat Tipo e della Renault Clio, anch’essi trasportati nel nosocomio bruzio. La dinamica dell’incidente è al vaglio dei Carabinieri della stazione di Lattarico che hanno effettuato i rilievi, supportati dai colleghi della stazione di Torano. Dalle prime indiscrezioni trapelate pare che il conducente della Renault Clio, che viaggiava in direzione Mongrassano scalo, avrebbe invaso la corsia opposta al proprio senso di marcia impattando prima con la Fiat 500 e poi con la Fiat Tipo che percorrevano, per l’appunto, l’arteria stradale in direzione Torano. Ipotesi, ribadiamo, che dovranno essere confermate dai rilievi dei militari dell’Arma.
La piccola cittadina di San Martino di Finita, intanto, è in apprensione e prega per la giovane I.G., manifestando vicinanza e affetto alla sua famiglia, affinché superi questo brutto momento. Tanti i messaggi di incoraggiamento che arrivano dagli innumerevoli amici della 31enne insegnante di danza con la passione per l’onicotecnica. Un vero e unanime coro di preghiere - elevatosi non appena la notizia dell’incidente è rimbalzata sui social -  affinché possa guarire al più presto.

© Riproduzione riservata

Articoli correlati (da tag)

Ultimi da Roberto Galasso

Template Design © Expressiva Comunicazioni. All rights reserved.