fbpx
Logo
Stampa questa pagina

Roggiano G., Tiberio Bentivoglio ancora ospite in paese

  • Già cittadino onorario nel 2013 interverrà stasera nella cittadina dell'Esaro
Bentivoglio riceve la cittadinanza onoraria (2013) Bentivoglio riceve la cittadinanza onoraria (2013)

ROGGIANO GRAVINA - L’imprenditore reggino Tiberio Bentivoglio torna a Roggiano. Proprio qui, a maggio del 2013, venne insignito della cittadinanza onoraria da parte del sindaco Ignazio Iacone per la sua strenua lotta alla ‘ndrangheta. L’evento, denominato “Aperitivo della legalità”, è previsto per il pomeriggio di oggi. In serata, poi, lo stesso Bentivoglio compirà, in una cerimonia ad hoc, un gesto significativo: l’apposizione all’entrata della casa comunale della targa “Qui la ‘ndrangheta non entra”.

La targa, per la verità, era stata già affissa nello stesso luogo ma temporaneamente rimossa per i lavori di ristrutturazione del Municipio. L’iniziativa culturale è stata organizzata, dalla neo consigliera e delegata alla cultura Stefania Postorivo. «Vogliamo proseguire – ha affermato – il percorso già intrapreso dall’assessore Massimiliano Trotta (oggi al personale e fondi comunitari), delegato, nella precedente amministrazione, alla cultura e promotore del percorso, avviato già cinque anni addietro, sulla legalità». Tra i relatori, appunto, Tiberio Bentivoglio, che sarà anche ospite di una radio locale, e Marta Perrotta coordinatrice provinciale dell’associazione “Libera”. Per l’amministrazione comunale roggianese, dunque, prosegue il progetto sulla legalità e la lotta ad ogni forma di devianza sociale che – come ha aggiunto il sindaco Iacone – «rappresenta l’obiettivo principale da raggiungere. L’emancipazione sociale, politica ed economica non può, assolutamente, prescindere da una cultura libera e trasparente». Ad oggi, oltretutto, diverse sono state le iniziative promosse sul territorio roggianese e le persone che hanno apportato contributi significativi in tale ambito. Da don Giacomo Panizza a Tiberio Bentivoglio sono giunti, infatti, degli esempi soprattutto per le giovani generazioni (e non solo) per proseguire in tale direzione: «una cosa che rappresenta il giusto strumento per ribellarsi a dinamiche contorte e capaci d’inquinare quanto di buono in un paese può e deve esistere».

© Riproduzione riservata



Abbonati a dirittodicronaca.it

Caro lettore, cara lettrice,
ci rivolgiamo a te sottovoce, per sottolineare il senso di gratitudine che, con il tuo continuo interesse, hai dimostrato durante questi anni di attività ininterrotta di informazione che DIRITTO DI CRONACA ha gratuitamente garantito sul Territorio dal 2009. A giugno 2020, nel pieno della pandemia, abbiamo chiesto un sostegno economico libero per far fronte a nuovi oneri economici e poter garantire il servizio di informazione. I risultati, purtroppo, non sono bastati a coprire tutte le spese. A quei pochi sostenitori, però, va il nostro profondo senso di gratitudine e di riconoscenza.
Quanto fatto potrà avere un seguito solo se ogni utente lo vorrà davvero, dimostrandolo fattivamente, anche se in maniera puramente simbolica: sostenendoci con l'irrisorio contributo di un solo caffè al mese. Questo darà la possibilità di accedere a tutti i contenuti della nostra piattaforma di informazione, che sarà resa più fruibile e più "smart" e arricchita di nuovi approfondimenti e nuove rubriche che abbiamo in cantiere da tempo ma che non abbiamo potuto realizzare per carenza di fondi.
Ti ringraziamo di vero cuore sin d'ora per quello che farai per sostenere Diritto Di Cronaca.

NON STACCARCI LA SPINA... AIUTACI A MANTENERTI SEMPRE INFORMATO!
Emanuele Armentano


abbonati per 6 mesi

abbonati per 12 mesi


Articoli correlati (da tag)

Ultimi da Alessandro Amodio

Template Design © Expressiva Comunicazioni. All rights reserved.