Logo
Stampa questa pagina

Trenta ex percettori di mobilità in deroga al Comune di San Marco

  • Potranno lavorare in determinati settori
Trenta ex percettori di mobilità in deroga al Comune di San Marco

SAN MARCO ARGENTANO - Inizieranno a breve la loro opera lavorativa presso il Comune ben trenta ex percettori di mobilità in deroga. Infatti, nei mesi scorsi l’Ente guidato dal sindaco Virginia Mariotti ha partecipato alla manifestazione d’interesse regionale per l’avvio di soggetti, precedentemente inseriti nel medesimo bacino, in percorsi di politiche attive, nella modalità dei tirocini.

In seguito alla pubblicazione del Decreto regionale n. 8276 risulta che il Comune di San Marco Argentano è tra quelli ammessi a beneficiare dei percettori. Per tale motivo, sul sito web istituzionale comunale è in pubblicazione l’avviso riguardante la selezione dei trenta soggetti disoccupati (ex percettori di mobilità in deroga) che hanno acquisito lo status entro il 31 dicembre 2014, da utilizzare in un percorso di tirocinio. Gli interessati potranno presentare domanda entro le ore 12 del 7 settembre prossimo. Alla domanda, redatta secondo il fac-simile che può essere scaricato dal sito o ritirato presso il Municipio, rivolgendosi all’ufficio del personale, vanno allegati il curriculum vitae e la copia del documento di riconoscimento. I lavoratori saranno utilizzati in settori strategici, quali la manutenzione ordinaria di edifici e strutture di proprietà dell’ente, la viabilità, la manutenzione di aree verdi, i servizi socio-assistenziali e l’assistenza domiciliare, i servizi di pulizia. Il sindaco Virginia Mariotti si è detta “particolarmente lieta per l’opportunità di dare un piccolo aiuto a persone che hanno perso il lavoro. Questi soggetti, grazie ai tirocini, potranno acquisire nuove abilità, riacquistare fiducia nel loro futuro e sentirsi più utili alla comunità”. L’Amministrazione comunale, quindi, già coinvolta in tutti i precedenti progetti e sempre attenta alle occasioni offerte dalla Regione, esprime compiacimento per il raggiungimento dell’importante obiettivo. Le unità che saranno selezionate potranno infatti sopperire alle carenze d’alcuni settori, fornendo risposte più rapide alle istanze dei cittadini e migliorando l’efficacia dell’azione amministrativa.

© Riproduzione riservata

Articoli correlati (da tag)

Ultimi da Alessandro Amodio

Template Design © Expressiva Comunicazioni. All rights reserved.