Inaugurato il monumento ai caduti della II Guerra Mondiale In evidenza

0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
Inaugurato il monumento ai caduti della II Guerra Mondiale

TERRANOVA DA SIBARI – (Comunicato stampa) Ieri mattina nel corso di una solenne cerimonia che, ha visto la partecipazione di Amministratori locali, rappresentanti delle Forze dell’Ordine, personale del Comando della P.M., rappresentanti del Centro Anziani “Elio Armentano” di Terranova da Sibari, di Padre Francesco Alfieri che ha proceduto alla benedizione, oltre a tanti giovani studenti delle diverse classi dell’Istituto Comprensivo di Terranova da Sibari, è stato inaugurato il Monumento ai caduti della Seconda Guerra Mondiale.

Il prezioso manufatto realizzato nei pressi della villetta adiacente il Centro Anziani di Terranova da Sibari, è stato anche l’occasione per ricollocare la lapide che, commemora tanti nostri concittadini che hanno perso la vita durante la Seconda Guerra Mondiale e ricordarne il prezioso contributo che hanno dato per la difesa della Patria.
Concetto fortemente ribadito dal Primo Cittadino, Luigi Lirangi, che nel ringraziare i presenti per aver voluto prendere parte all’ iniziativa, ha ricordato soprattutto ai tanti giovani alunni delle scuole di Terranova da Sibari, il valore della Patria e la difesa dei grandi valori della democrazia e della Costituzione.
Il Monumento che quest’oggi abbiamo voluto inaugurare, realizzato con grande maestria dall’artigiano Antonio Campana, su indicazione ed idea dell’Amministrazione Comunale, vuole simboleggiare il nostro legame forte ed indissolubile con tanti nostri concittadini che, hanno difeso la Patria nel corso dei vari conflitti mondiali, pagando il loro sacrificio con la vita. Forse un concetto ormai obsoleto per molti, ma che dovrebbe rappresentare invece una sorta di stella cometa per tutte le generazioni future, ha affermato il Primo Cittadino.
Questa opera vuole simboleggiare proprio questo messaggio, i nostri morti che piangiamo sulla terra, quindi il legame forte alla Patria ed alla Nazione, ma anche la possibilità di poter condividere questo legame con essi, anche al di la della morte fisica, in una sorta di afflato generale che ci possa tenere uniti al di là del tempo e dello spazio.
I giovani studenti delle varie classi dell’Istituto Comprensivo, accompagnati dai docenti, hanno dato il loro contributo, recitando alcune poesie in ricordo dei caduti della seconda guerra mondiale, rendendo la mattinata particolarmente piacevole.

© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners