Varata a San Sosti la Giunta del rieletto sindaco De Marco

  • Boncompagni è vice sindaco; Ricca l'altro assessore
0
0
0
s2smodern
Seguici
powered by social2s
La nuova maggioranza consiliare La nuova maggioranza consiliare

SAN SOSTI - Nel corso del primo Consiglio comunale della nuova legislatura, tenutosi mercoledì pomeriggio nella sala consiliare intitolata a “Caterina Pisani”, il rieletto sindaco Vincenzo De Marco ha esternato ufficialmente il nuovo esecutivo. Come da previsioni l’organo è composto dal vicesindaco Francesco Boncompagni che ha avuto le deleghe per Salute, Cultura, Sport e Servizi sociali, mentre l’altro componente, Amerigo Ricca, si occuperà della delega assessorile per Lavori pubblici, Urbanistica e Turismo.

Ruoli invertiti rispetto alla Giunta del quinquennio scorso visto che, in pratica, è stato mantenuto l’ordine degli eletti: Boncompagni primo con 152 voti; Ricca secondo con 95 preferenze personali. Di ulteriori deleghe, nonché di altre forme di collaborazione, si occuperanno gli altri consiglieri ed il tutto sarà ufficializzato nei prossimi giorni. La novità maggiore, intanto, è stata rappresentata dalla presenza di ben quattro donne nel civico consesso rispetto alla sola unità della passata consiliatura. Tra i banchi della maggioranza, infatti, siedono Maria Tricanico, Valentina Cundari e Francesca Ranuio; in quelli di minoranza, invece, Maria Arcuri. Il gruppo maggioritario de “Il sole per San Sosti” è completato dai consiglieri eletti Enzo Iannuzzi e Antonio Cozzitorto. Quello minoritario, invece, denominato “San Sosti Sosti nel cuore” è capeggiato da Luigi Sirimarco e vede la presenza di Francesco Aragona. L’ordine del giorno di ieri ha visto al primo punto l’esame degli eletti alla carica di sindaco e di consigliere comunale e le condizioni di eleggibilità e di incompatibilità; quindi si è svolto il giuramento del sindaco; e subito dopo le comunicazioni inerenti la nomina degli assessori, del vice sindaco e la presentazione delle linee programmatiche. Infine, l’elezione della Commissione elettorale comunale e di quella prevista per la formazione degli elenchi dei Giudici popolari nella Corte d’Assise e nella Corte d’Assise d’Appello.


© Riproduzione riservata
0
0
0
s2smodern
Torna in alto

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners