fbpx

Giovane spezzanese si diploma un anno prima con il massimo dei voti

SPEZZANO ALBANESE - Incredibile ma vera la storia di Francesco Pappaterra, giovane neodiciottenne di Spezzano Albanese, che da poco si è diplomato presso l’ITCG Pitagora-Calvosa di Castrovillari con il massimo dei voti all’esame di maturità: 100 e lode. La vera impresa compiuta da questo intraprendente ragazzo è stata quella di aver concluso il ciclo di studi un anno prima, accedendo agli esami di Stato grazie all’“abbreviazione per merito”, una procedura burocratica che permette a studenti particolarmente meritevoli, e con determinati requisiti, di accedere alla maturità anticipatamente.

Incendio nella scuola media a Spezzano, intervengono i Vigili del Fuoco

SPEZZANO ALBANESE – Incendio di natura dolosa è stato appiccato oggi pomeriggio presso un'aula della Scuola Media di Spezzano Albanese. Per fortuna i danni sono stati irrilevanti, anche perché la struttura è stata lasciata dagli studenti lo scorso 31 marzo per far sì che possa essere demolita e ricostruita grazie a un finanziamento di oltre 5milioni di euro. Ed è per questo che l'edificio è stato completamente sgomberato in attesa, appunto, che i lavori possano prendere forma.

Daniele Cundari sul tetto della gastronomia calcistica

SPEZZANO ALBANESE - C'è un po' di Spezzano Albanese nei prossimi Europei di Calcio che si giocheranno nell'Allianz Arena di Monaco di Baviera grazie allo chef arbëresh Daniele Cundari. Infatti, sarà proprio Cundari quest'anno a offrire il servizio di catering per la prestigiosa competizione sportiva di carattere internazionale.

«I bagni pubblici a Piazza Belluscio atto di violenza e obbrobrio per Altomonte»

 

ALTOMONTE - Cittadinanza democratica, partecipazione civica attiva sono termini che indicano che le attività che riguardano scelte politiche che influenzano direttamente la vita di una comunità devono essere tenute in debito conto sempre e non solo quando è la politica a chiedere la partecipazione attraverso il consenso elettorale. Ad Altomonte l'attuale amministrazione comunale, guidata dal sindaco Coppola, «sta sistematicamente ignorando ciò di cui la stragrande maggioranza dei cittadini definisce un obbrobrio, un atto di violenza verso un luogo che dovrebbe invece rappresentare il biglietto da visita per tutti coloro che giungono ad Altomonte: la costruzione di servizi igienici in piazza Costantino Belluscio, davanti al teatro all'aperto voluto proprio da Costantino Belluscio». Lo afferma in una nota Francesco Pacienza, giornalista e Portavoce del Comitato contro la realizzazione dei servizi in piazza Costantino Belluscio.

Due punti di raccolta rifiuti intelligenti per la differenziata a Tarsia

TARSIA – Il Comune di Tarsia, sempre più attento alle questioni ambientali, è stato recentemente protagonista dell'approvazione di un progetto per la raccolta differenziata nelle aree di servizio autostradali. Ad illustrare l'importante risultato ottenuto è il sindaco Roberto Ameruso che sottolinea come sia stato registrato, sulle aree di servizio all'autostrada, nei periodi in corrispondenza delle festività e delle vacanze estive, un picco di conferimento dell'indifferenziato.

L'ex compagna dell'imputato Luca Talarico prende le distanze

SPEZZANO ALBANESE - Riceviamo e pubblichiamo la nota diffusa dallo studio legale associato "Mortati - Calderaro" di Spezzano Albanese. «A seguito delle ultime vicende nell'ambito del processo "Kossa", che vedono fra gli imputati Luca Talarico, questo studio legale, che assiste l'ex compagna dell'imputato, Surugiu Daniela, rappresenta che la propria assistita si dissocia formalmente dagli atti e dai comportamenti perpetrati dall'imputato, quale attuale collaboratore di giustizia nell’ambito del processo "Kossa" della DDA di Catanzaro.

Ex discarica: l'Alternativa incalza il sindaco Lirangi

TERRANOVA DA SIBARI - A pochi mesi dal voto amministrativo, si infiammano i toni della sfida elettorale fra il Sindaco uscente, Luigi Lirangi, e l’aspirante alla carica, Francesco Rumanò.
L’argomento del momento è la ex discarica consortile di Fossa dello Zingaro, ormai chiusa da oltre un decennio, ma che a detta dell’Alternativa, il movimento politico che fa capo, appunto all’ing. Rumanò, continua a produrre effetti pericolosi.

Aveva disseminato il panico fra le strade di Roggiano. Arrestato 36enne già noto alle Forze dell'Ordine

ROGGIANO GRAVINA - Al termine di una imponente manovra di ricerca, i Carabinieri della Sezione Operativa del Reparto Territoriale di Corigliano Rossano, con il supporto di quelli delle Compagnie di San Marco Argentano e Cassano all’Ionio e con il coordinamento investigativo della Procura della Repubblica di Castrovillari, diretta dal Procuratore Capo Alessandro D’Alessio, hanno sottoposto a «fermo di indiziato di delitto» un cittadino marocchino 36enne, già noto alle Forze dell’Ordine, ritenuto responsabile della detenzione di una pistola e di un importante quantitativo di sostanza stupefacente.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners