fbpx

Estorsione a sfondo sessuale, in manette un 34enne

COSENZA - Al culmine di articolate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Cosenza diretta dal Procuratore Capo dott. Mario Spagnuolo, la Squadra Mobile ha arrestato in flagranza di reato di estorsione (art. 629 c.p.) W. N., 34enne di Cosenza. In particolare, l’arrestato, una decina di giorni addietro, aveva contattato un professionista cosentino paventandogli la possibilità che soggetti della criminalità organizzata potessero inviare alla moglie di questi delle sue immagini intime e diffonderle in rete.

Cosenza. Giovane iracheno arrestato per possesso di documenti di identificazione falsi

COSENZA - Nel corso dei controlli alla circolazione stradale disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Cosenza finalizzati alla prevenzione ed alla repressione dei reati comuni, i militari della Sezione Radiomobile della Compagnia di Cosenza hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 30 enne iracheno, di origini curde, trovato in possesso di documenti di riconoscimento falsi.

Frecciargento a Torano. Servizio Amaco “Al volo” per i viaggiatori di Cosenza e dell’hinterland

TORANO CASTELLO - La stazione di Torano-Lattarico ancora più vicina a Cosenza grazie al servizio “Al Volo”. Ad istituirlo il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, di concerto con l’amministratore unico di Amaco SPA, Paolo Posteraro. Il servizio è stato attivato a beneficio di quanti dalla città dei bruzi partiranno con il treno Frecciargento Sibari-Bolzano o, con lo stesso treno, torneranno da fuori città. Sarà a chiamata e su prenotazione. In realtà è un’estensione dello stesso servizio che Amaco garantisce, per conto dell’amministrazione comunale di Cosenza, per i collegamenti con l’aeroporto di Lamezia Terme e la stazione di Paola.

Cosenza, portata a termine l'operazione "Gipsy village"

COSENZA - E' in corso dalle prime luci dell’alba, tra Cosenza, Montalto Uffugo, Torano Castello e Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), una vasta operazione dei carabinieri del Comando provinciale di Cosenza volta a disarticolare un gruppo criminale, operante nel “Villaggio degli zingari” di Cosenza, specializzato in attività estorsiva, in gergo detta “cavalli di ritorno”.

Arrestato dalla Polizia a Cosenza un rumeno di 40 anni

COSENZA - La Squadra Mobile presso la Questura del capoluogo bruzio ha dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura della custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Cosenza, a seguito di richiesta della locale Procura della Repubblica, diretta dal Procuratore Capo dott. Mario Spagnuolo, nei confronti di L.C., cittadino rumeno, 40enne, pregiudicato, poiché ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia.

SPOKE CORIGLIANO-ROOSANO, INAUGURATA TAC REPARTO COVID

CORIGLIANO-ROSSANO - Con la tappa del Commissario Straordinario dell’Asp di Cosenza Cinzia Bettelini in Città per l’inaugurazione della TAC dedicata per lo Spoke Corigliano-Rossano e la consegna e conclusione del processo di donazione dell’autombulanza acquistata grazie al contributo dei cittadini, si avvia un percorso importante di interlocuzione tra le istituzioni locali e la governance dell’Azienda Sanitaria utile ad individuare e condividere soluzioni finalizzate al miglioramento dell’offerta sanitaria pubblica territoriale e per la garanzia del diritto alla salute per tutti.

“Priorità alla Scuola”, manifestazione anche a Cosenza

COSENZA – (Comunicato stampa) Anche a Cosenza si è svolto ieri un presidio in piazza XI settembre, nell’ambito della manifestazione nazionale indetta dal movimento Priorità alla Scuola e Apriti scuola, organizzazioni che raccolgono in tutta la Penisola insegnati, genitori e studenti, per chiedere risorse straordinarie e più personale per la scuola, rigettando le ipotesi di riduzione del tempo di scuola, dei turni, di mantenimento della didattica a distanza.

Protesta Oss all’Asp, UIL FPL: “Subito provvedimenti o lotta serrata”

COSENZA - (Comunicato stampa) La Uil Fpl di Cosenza ed una rappresentanza di lavoratori, in rispetto alle norme anti-covid, hanno protestato davanti alla sede dell’Asp di Cosenza alla presenza di giornalisti della stampa e della televisione. In particolare gli ausiliari che sono stati riqualificati in Oss negli anni 2008- 2013, a spese della Regione Calabria, che ancora oggi sono inquadrati come ausiliari hanno riportato, in segno di protesta, i propri attestati di riqualificazione al commissario straordinario.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners