fbpx

Alcide Simonetti

Alcide Simonetti

URL del sito web:

Il governo Meloni cambierà l'Italia?

Ironia della storia, dopo un secolo esatto, Giorgia Meloni, nelle prossime settimane otterrà il conferimento dell'incarico da parte del Presidente Mattarella per la formazione del nuovo Governo, il primo esecutivo di destra della storia repubblicana.
Francamente la narrazione allarmista dei “Nipoti dell'antifascismo” non convince.

Bergoglio icona di sinistra?

Il progressismo Globale in crisi, orfano da tempo di una guida politica, considera, ormai, Papa Francesco il portabandiera della sinistra che lotta contro le diseguaglianze, oltre che in favore delle tematiche ecologiste, la nuova frontiera ideologica del radicalismo occidentale.
Il Pontefice è divenuto, volente o nolente, un'icona di sinistra!
Massimo D'Alema, presentando il libro ‘Cattolici senza partito?’, ha dichiarato che “Francesco è il principale leader della sinistra, nel modo più significativo”.

Un ricordo di Falcone a 30anni dalla strage di Capaci

A seguito del “trasferimento obbligato” a Roma alla Direzione Generale degli Affari Penali del Ministero della Giustizia, preparandosi ad essere nominato Procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, il 23 maggio 1992, moriva Giovanni Falcone, il magistrato simbolo finalmente vincente della lotta dello Stato contro la mafia.
La Strage di Capaci (e successivamente quella di via d'Amelio) ha rappresentato uno di quegli episodi drammatici che hanno cambiato la Storia della Repubblica Italiana la cui reazione dello Stato (e dei corpi intermedi di esso, nonché della società civile) alla vile violenza mafiosa esprime, ormai, un valore fondante della costituzione materiale del paese che rifiuta e non tollera ogni forma di illegalità.

Se non la fusione, quali altre proposte?

Facendo seguito ad un mio articolo del 28.06.2021 su Diritto di Cronaca, intitolato “Indici sempre più bassi. Spezzano brancola nel buio” ove, attraverso dati demografici, economici, e reddituali si metteva in evidenza la crisi irreversibile di un paese (e complessivamente di un territorio con più o meno i medesimi numeri), si reitera la descritta preoccupazione, rimarcando che il futuro è già scritto se non si fa o si inventa qualcosa per non precipitare definitivamente.

Trent'anni dopo "Mani pulite" cosa è cambiato?

Il 17 febbraio 1992 con l'arresto a Milano del socialista Mario Chiesa, presidente del Pio Albergo Trivulzio, cominciò la stagione giudiziaria di “Mani Pulite”, il cui filone investigativo ha determinato circa 5 mila indagati, di cui 1408 di essi condannati, mentre 544 sono stati assolti e 448 prosciolti per prescrizione (o in pochi casi per amnistia o morte del reo).

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners