fbpx

Scoperti i mandanti dell'incendio del 2015 a Sant'Agata di Esaro

SANT'AGATA DI ESARO - (Comunicato stampa) Dopo l'arresto dell’incendiario della scorsa estate, gli uomini del Corpo  Forestale dello Stato di Sant’Agata di Esaro hanno deferito all’Autorità Giudiziaria, per concorso in incendi boschivi dolosi, due uomini di S.Agata d’Esaro. A seguito di una scrupolosa attività d’indagine si è arrivati all’individuazione dei mandanti di diversi incendi che hanno interessato il Comune di Sant’Agata di Esaro nel periodo di luglio 2015. In particolare dopo il verificarsi di ben 12 incendi in tale periodo estivo il personale Forestale, a seguito d’indagini accurate e grazie all’ausilio di videoriprese, arrestarono un boscaiolo del luogo che fu ritenuto colpevole e condannato alla pena di anni due e mesi quattro di reclusione con sentenza datata 27 gennaio 2016.

Tredici arresti nel territorio di Rossano dalla DDA di Catanzaro

ROSSANO - (Comunicato stampa) Nella mattinata odierna i carabinieri del ros e del comando provinciale di Catanzaro e i finanzieri del nucleo di polizia tributaria - Gico di Catanzaro, coordinati e diretti dalla procura della repubblica - dda di Catanzaro, stanno eseguendo tredici misure cautelari in carcere nei confronti di affiliati alla cosca Acri-Morfo’ operante nel territorio di Rossano calabro per traffico e spaccio di stupefacenti.

Denunce e arresti dei Carabinieri a Spezzano, Roggiano e Sant'Agata d'Esaro

SPEZZANO ALBANESE – (Comunicato stampa) Continua incessantemente l’attività di controllo del territorio da parte dei militari della Compagnia Carabinieri di San Marco Argentano coordinati dal Capitano Giuseppe Abrescia. Nella notte tra venerdì e sabato scorsi, un 52enne roggianese è stato deferito per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nella circostanza i militari, nel corso di una perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto circa 17,00 gr. di marijuana nonché un bilancino di precisione.

Arresti e denunce dei Carabinieri fra Rende e Montalto Uffugo

RENDE – (Comunicato stampa) Nella nottata del 7 ottobre 2016, i militari dell’Aliquota Operativa del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rende, traevano in arresto un 18enne, un 20enne e un 27enne cosentini, per il reato di “Tentato furto aggravato di autovettura”. I militari operanti, in Rende (CS), via Volta, alle ore 23:00 circa, nel corso di servizio di controllo del territorio, sorprendevano i tre giovani i quali, dopo aver forzato la portiera di una Fiat Panda ivi parcheggiata, si erano introdotti all’interno dell’abitacolo e stavano tentando di manomettere la centralina per asportare l’autovettura. I primi due venivano bloccati all’interno del mezzo mentre il terzo, il 27enne, tentava di darsi alla fuga, ma veniva prontamente fermato dai militari. Gli arrestati sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Rende, in attesa di rito direttissimo fissato per la mattinata odierna.

Operazione Polihedron, in manette persone di Spezzano Albanese, Firmo, Lungro e Cetraro

CASTROVILLARI – (Comunicato stampa) I Carabinieri eseguono un’ordinanza di custodia cautelare a carico di soggetti accusati di costituire un’associazione a delinquere dedita alla commissione di numerosi delitti, tra cui detenzione e porto di armi clandestine, acquisto, spendita e introduzione di banconote false, truffe, ricettazioni furto. Emerso anche un articolato contesto di spaccio di sostanze stupefacenti.
Dalle prime luci dell’alba, nei comuni di Firmo, Lungro, Spezzano Albanese e Cetraro, i carabinieri del comando provinciale di Cosenza stanno dando esecuzione a numerose ordinanze di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari, emesse dall’ufficio Gip del Tribunale di Castrovillari, su richiesta del procuratore della repubblica di Castrovillari, dr. Eugenio Facciolla, a conclusione di una complessa attività investigativa condotta dalla compagnia carabinieri di Castrovillari.

Due arresti a San Demetrio per detenzione di stupefacenti

SAN DEMETRIO CORONE – (Comunicato stampa) Nella nottata scorsa, nell'ambito di servizi di prevenzione e controllo del territorio disposti dalla Compagnia Carabinieri di Corigliano Calabro, i militari della Stazione di San Demetrio Corone hanno tratto in arresto per il reato di detenzione illecita di sostanza stupefacente un 20enne ed un 19enne entrambi di Acri.

Tentano di rubare pesche da un frutteto. Due arresti a Roggiano

ROGGIANO - (Comunicato stampa) I Carabinieri della Stazione di Roggiano Gravina, nel cosentino, coadiuvati dai colleghi dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di San Marco Argentano, hanno arrestato in flagranza di reato due persone ritenute responsabili di furto aggravato. In particolare, i due, un cittadino pakistano di 54 anni ed un bengalese di 31 anni, sono stati individuati dai Carabinieri mentre, in un frutteto in località trignetto, stavano asportando delle pesche dai relativi alberi.

Tre funzionari della Polizia arrestano due ladri in flagranza di reato

COSENZA - (Comunicato stampa) Nella giornata odierna, durante la pausa pranzo, 3 Funzionari della Polizia di Stato in servizio attivo alla Questura di Cosenza, diretti collaboratori del Questore dr. Luigi Liguori, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, Spina Francesco e Sacco Mauro Maurizio, pregiudicati e già noti per reati specifici.
I tre Funzionari della Polizia di Stato, il Dirigente della Squadra Mobile dr. Zanfini, il Dirigente dell’U.P.G.S.P. dr. Pignataro e il Vice Dirigente  U.P.G.S.P. Commissario Capo Massaro, verso le ore 14:30 si trovavano a percorrere a piedi l’isola pedonale di Corso Mazzini, allorquando nelle traverse perpendicolari a detta strada notavano la presenza dei due arrestati, che con fare sospetto si aggiravano tra i veicoli ivi parcheggiati.

Traffico internazionale di cocaina. Tre arresti

COSENZA – (Comunicato stampa) Tre cittadini italiani sono stati tratti in arresto, oggi 7 giugno 2016, per traffico internazionale di sostanza stupefacente dalla Squadra Mobile di Cosenza in esecuzione del provvedimento della misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Cosenza Dr Branda.
Si tratta di: BALDINO Domenico classe ’62; RUDISI Andrea classe ’79; REDA  Romina classe ’82.
I provvedimenti restrittivi sono il frutto di una complessa ed articolata indagine di polizia giudiziaria avviata circa un anno fa che aveva portato già ad Agosto 2015 all’arresto di SEGRETI Antonio, compagno della REDA.

Arrestate tre persone per ricettazione e falsificazione di banconote

MONTEGIORDANO – (Comunicato stampa) La Guardia di Finanza della Tenenza di Montegiordano (CS), nel corso dei controlli su strada, nei giorni scorsi, ha tratto in arresto nr. 3 persone (due italiani ed una donna di nazionalità romena) responsabili, in concorso tra loro, dei reati di ricettazione, art. 648 c.p. e falsificazione di monete, spendita e introduzione nello Stato di monete falsificate, art. 453 c.p. I tre soggetti, già noti alle Forze dell’Ordine, che viaggiavano a bordo di una autovettura di provenienza furtiva, sono stati intercettati sulla S.S. 106, nei pressi del Comune di Roseto Capo Spulico (CS), mentre rientravano nel Coriglianese dopo aver speso banconote in euro false, in esercizi commerciali di Grassano e Grottole, comuni della provincia di Matera.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners