fbpx

Dalla “Collina della Pace”, a Tarsia, il nuovo, accorato appello di Corbelli per la chiusura delle scuole

TARSIA - Dalla “Collina della Pace” il nuovo, accorato appello per la chiusura delle scuole. Franco Corbelli, infatti, ha scelto come luogo Tarsia, di fronte al lago e al vecchio camposanto comunale, dove si sta costruendo la più grande opera umanitaria, legata alla tragedia dell’immigrazione, il Cimitero internazionale dei Migranti, per reiterare la sua disperata richiesta al presidente f.f. Nino Spirlì affinché disponga la sospensione delle attività didattiche in tutta la regione.

Anche il sindaco di Tarsia esprime dissenso per la rapina a Spezzano

TARSIA - «Sono senza parole per questo atto criminale ai danni della mamma del caro Alcide. Mi auguro che vengano individuati e perseguiti questi malfattori». Così esordisce in un messaggio il sindaco di Tarsia, Roberto Ameruso, appena appresa la notizia della rapina perpetrata ai danni di una anziana donna a Spezzano Albanese, mamma del nostro editorialista avvocato Alcide Simonetti.

Arrestato 45enne a Tarsia per detenzione abusiva di armi

TARSIA – I carabinieri della stazione di Terranova da Sibari, nel corso di un servizio di controllo del territorio, a seguito di perquisizione domiciliare, hanno tratto in arresto un uomo, classe '76, per detenzione abusiva di armi. L'operazione di controllo, in particolare, avveniva nel comune di Tarsia, dove i militari, guidati dal luogotenente Stanislao Porchia, rinvenivano una pistola cal 6,35 con caricatore e munizioni.

Assoluzione ex Governatore, Corbelli:“Oliverio verrà ricordato dalla storia non certo per …’Lande desolate’ ma per la grande opera umanitaria del Cimitero dei Migranti”

COSENZA - Parla il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, dopo l’assoluzione dell’ex Presidente della Regione, Mario Oliverio, che, ricorda, “ha sempre strenuamente difeso in questi due anni, di gogna mediatica nazionale, quasi sempre in perfetta solitudine, al di là dei due avvocati difensori dell’ex Governatore.

Opificio di verniciatura abusivo, scatta il sequestro a Tarsia

COSENZA - I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Cerzeto hanno nei giorni scorsi denunciato il proprietario di un opificio industriale di verniciatura in località “Cona” di Tarsia per aver utilizzato uno stabile realizzato in assenza dei titoli abilitativi in cui avveniva la levigatura, verniciatura e sgrassaggio di porte mediante utilizzo di vernici e solventi.

Le grotte di Tarsia diventano "Geosito di interesse nazionale"

TARSIA – L'Ispra, Istituto Superiore per la protezione e la ricerca ambientale, ha riconosciuto il sito rupestre delle grotte, sopra Viale Cassiani, di Tarsia quale “Geosito di interesse nazionale”. A darne notizia è il sindaco Roberto Ameruso il quale commenta: «In questi mesi così difficili non abbiamo mai smesso di lavorare su tutti i nostri progetti ed è per questo che voglio condividere con tutti voi la soddisfazione di aver raggiunto un risultato straordinario in termini di tutela e valorizzazione del nostro territorio così pieno di tesori.

Estirpano vegetazione senza autorizzazione, denunce e sequestri a Tarsia e San Marco

COSENZA - I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Cerzeto hanno nei giorni scorsi denunciato il proprietario di un terreno in località “Quercia Rotonda” nel comune di Tarsia per deturpamento di beni ambientali e danneggiamento. Gli stessi militari sono intervenuti anche nella località “Lavandaio” di San Marco Argentano, al fine di verificare le autorizzazioni per gli interventi colturali in un bosco puro di cerro della superficie di oltre due ettari. 

Scuole chiuse: i sindaci d'accordo sul provvedimento

SPEZZANO ALBANESE – Le misure si contenimento della pandemia in atto hanno portato il sindaco di Spezzano Albanese, Ferdinando Nociti, in accordo con i colleghi del comprensorio (Luigi Lirangi da Terranova da Sibari, Roberto Ameruso da Tarsia e Vincenzo Rimoli da San Lorenzo del Vallo), a chiudere tutte le scuole. Il provvedimento a Spezzano è stato preso con una ordinanza (la 148/2020) firmata qualche minuto fa e diffusa sull'albo pretorio con oggetto “Misure profilattiche contro la diffusione della malattia infettiva COVID-19 (Art.50 del D.Lgs.267/2000).

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners