fbpx

Torano. Tre feriti in un incidente stradale, grave una ragazza

TORANO CASTELLO - Brutto incidente stradale intorno alle 14,30 di oggi a Torano.  Tre auto sono rimaste coinvolte in un violento sinistro che si è verificato lungo la strada provinciale 241, ex statale 19, nel tratto rettilineo compreso tra lo svincolo dell’A2 Torano-Bisignano e Mongrassano scalo. Tutti feriti i conducenti delle tre vetture, di cui uno in modo grave.

Paura a Mottafollone: tamponata l’auto di una 21enne, è grave

MOTTAFOLLONE - È di due feriti, uno sicuramente più grave, il bilancio del violento incidente avvenuto questa mattina sulla provinciale Roggiano – San Sosti. Ad avere maggiori conseguenza è purtroppo una ragazza di 21 anni, F.I. residente a Malvito, che alla guida della sua utilitaria sarebbe stata violentemente tamponata da un veicolo di grossa cilindrata che viaggiava nella stessa direzione.

Movida a Schiavonea, ispezioni dei Carabinieri nei locali notturni

CORIGLIANO CALABRO (CS) – (comunicato stampa) I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno continuato anche nel fine settimana appena trascorso a prestare la massima attenzione affinché la movida sul litorale coriglianese si svolgesse nel rispetto delle norme di legge, oltre a proseguire  nella repressione allo spaccio di sostanze stupefacenti.
In particolar modo nella notte fra venerdì e sabato sono stati ispezionati diversi locali notturni insistenti nella centrale piazza Portofino della località di Schiavonea, anche con l’ausilio specializzato dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Cosenza.

Roggiano, 79enne trovato cadavere nei pressi del fiume Esaro

ROGGIANO GRAVINA - Quella sua “solita” abitudine di fare una camminata lungo il tetto del fiume Esaro, stavolta l’ha purtroppo tradito. Nonostante qualche difficoltà a passeggiare, il 79enne, nativo di Roggiano Gravina ma residente al confine con Altomonte, difficilmente non si muoveva dalla propria abitazione posta sulla strada provinciale tra i due paesi nei pressi dell’antica villa romana di località Larderia.

Obbligo di dimora per l'indagato delle sparatorie di inizio giugno

CASTROVILLARI - Il Tribunale della Libertà, che nei giorni scorsi si era riservato di provvedere, in data odierna, sciogliendo la riserva, accoglieva le richieste avanzate dagli avvocati Roberto e Lorenzo Laghi e disponeva l’immediata liberazione dell’indagato, al quale veniva applicata solo la misura dell’obbligo di dimora.

Ritrovano 500 euro e li consegnano ai Carabinieri

COSENZA – (Comunicato stampa) Questa è la storia di due ragazzi di origine argentina, che la scorsa sera si sono recati presso gli uffici della Stazione Carabinieri di Cosenza Principale per consegnare una borsa trovata poco prima per strada, con all’interno denaro contante e documenti di una donna.

Ruba arance in un terreno, arrestato 26enne

VILLAPIANA - I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno tratto in arresto nella giornata di ieri un 26enne coriglianese, resosi responsabile del reato di furto aggravato.
I fatti raccontano che una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Villapiana durante un servizio perlustrativo del territorio, fosse inviata dalla Centrale Operativa di Corigliano Calabro su un terreno agricolo sito nella Contrada Torre di Fergie, in zona Villapiana Lido, poiché il proprietario dello stesso aveva sorpreso un uomo intento a rubare i suoi agrumi.

Operazione “Overture”. A Cosenza in 21 finiscono in carcere

CATANZARO – (Comunicato stampa) Nella prime ore della mattinata odierna, in Cosenza e provincia , militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Cosenza, supportati da personale del 14° Battaglione Carabinieri “Calabria”, dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Calabria e delle dipendenti Compagnie, con la copertura aerea di un velivolo dell’8° NEC, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, con il Procuratore della Repubblica dott. Nicola Gratteri, il Procuratore Aggiunto dott. Vincenzo Capomolla e il Sostituto Procuratore dott. Vito Valerio, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP presso il Tribunale di Catanzaro, nei confronti di 21 soggetti  appartenenti a due diversi gruppi criminali, espressione della storica consorteria mafiosa “Perna-Pranno” (poi ridenominata “Lanzino-Cicero”) operante in Cosenza, ritenuti responsabili, a vario titolo, di “associazione di tipo mafioso”, ”associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti”, “tentata estorsione”, “detenzione e porto illegale di armi da fuoco”, “lesioni personali”, “ricettazione” e “furto”.

Arrestato 18enne per detenzione di stupefacenti

CORIGLIANO CALABRO – I Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno arrestato, con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente del tipo marijuana, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, un 18enne del posto.
I fatti raccontano che durante questa notte una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Corigliano Calabro Scalo mentre effettuava un servizio perlustrativo del territorio, transitando sul lungomare Cristoforo Colombo della frazione di Schiavonea all’altezza della Piazzetta Portofino, notasse la presenza di due soggetti riconosciuti come dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti in zona.

Stalking, divieto d’avvicinamento per un 31enne di Altomonte

ALTOMONTE - La loro storia d’amore, che aveva visto anche la nascita d’un figlio, era finita da qualche mese. Lui, un giovane di 31 anni, non era però riuscito a mandar giù la decisione della compagna, più grande di appena un anno, di dare un taglio alla relazione e da qualche tempo aveva ormai assunto le sembianze di uno “stalker”.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners