Un saluto speciale - a Castrovillari - alla maestra Rita Grosso

CASTROVILLARI - In occasione della conclusione di un anno scolastico molto particolare, un gruppo di genitori e alunni della classe terza A della scuola primaria, ha espresso la propria riconoscenza e gratitudine alla maestra Rita Grosso, stimata insegnante del Secondo Circolo Didattico “S.S. Medici” di Castrovillari, per il raggiungimento della sospirata pensione.

Castrovillari, piccoli alunni in festa

CASTROVILLARI - Gli alunni della classe V sez. C della scuola primaria “S.S. Medici” del Secondo Circolo Didattico di Castrovillari, accompagnati da un genitore, unitamente ai docenti, hanno incontrato il sindaco Mimmo Lo Polito, l’assessore alla pubblica istruzione Pino Russo e il presidente del consiglio comunale Piero Vico per un caloroso saluto.

Liste Civiche "Solidarietà e Partecipazione", analisi sull'attuale situazione a Castrovillari

CASTROVILLARI - Negli ultimi mesi si è paragonato e scritto che il fenomeno pandemico derivante dalla Covid -19 ha determinato uno scenario post-bellico; non sono mancati i paragoni con i periodi più bui della nostra storia nazionale e molti ritengono che il nuovo coronavirus abbia irreversibilmente modificato la realtà stessa ante Covid - 19: ebbene, di fronte a ciò, i vecchi “riti” della politica non sono più né utili né efficaci!

Castrovillari, assistente capo vittima d'aggressione nel carcere

CASTROVILLARI - Un Assistente Capo della Polizia Penitenziaria in servizio presso l’istituto di Castrovillari è stato vittima ieri mattina di una violenta aggressione perpetrata da un detenuto straniero. L’agente, addetto al magazzino detenuti, mentre si trovava sul piano detentivo a consegnare i pacchi postali, senza alcun motivo è stato aggredito con un violento pugno al volto dal detenuto che in quel momento stava rientrando dai locali passeggi, cadendo a terra e sbattendo violentemente la testa e la schiena.

Castrovillari, verso il Giro d’Italia. Scelto il balcone fiorito che annuncia l’evento.

CASTROVILLARI - Nei mesi passati di confinamento, a tutela della pandemia, spesso dai balconi si è "applaudito, cantato, espresso gioia, commozione, talento e sventolato il tricolore" per affermare identità, appartenenza, voglia di ricominciare; sensazioni ed umanità che all'unisono hanno raccontato un'Italia grata a chi si prodigava per “Lei”: per la salute dei suoi cittadini sino all'impegno per supportare il più piccolo bisogno.

Obbligo di dimora per l'indagato delle sparatorie di inizio giugno

CASTROVILLARI - Il Tribunale della Libertà, che nei giorni scorsi si era riservato di provvedere, in data odierna, sciogliendo la riserva, accoglieva le richieste avanzate dagli avvocati Roberto e Lorenzo Laghi e disponeva l’immediata liberazione dell’indagato, al quale veniva applicata solo la misura dell’obbligo di dimora.

Malvito, proteste per l'ufficio postale aperto a giorni alterni

MALVITO - Il lockdown per il Covid-19 è finito, la fase 2 è in stato avanzato tant’è che si può parlare quasi di fase 3. Ma l’Ufficio postale malvitano continua ad essere aperto solo tre giorni a settimana causando disagi alla popolazione, specie quella anziana. Le proteste sono arrivate in Municipio e stante l’indisponibilità temporanea del sindaco Pietro Amatuzzo per motivi di salute, è toccato al vice sindaco Amedeo Turano gestire la “patata bollente”.

Possibile accorpamento dell'ospedale di Castrovillari all'AO di Cosenza. Senise dice "No"

CASTROVILLARI - «Basta con gli scippi sul nostro territorio, l’effetto coronavirus colpisce la sinistra». Così esordisce Roberto Senise, presidente del Movimento Politico Culturale Pollino – Sibaritide “Forza Castrovillari”, in una nota in cui afferma: «Lo avevamo preannunciato e denunciato che era in corso il tentativo di accorpare l’ospedale Spoke di Castrovillari all’azienda ospedaliera di Cosenza.
La storia si ripete dopo circa 13 anni allorquando la giunta regionale di centro sinistra a guida Pd, in una sola notte spazzava via l’azienda sanitaria di Castrovillari accorpandola all’azienda sanitaria di Cosenza.

Stalking, divieto d’avvicinamento per un 31enne di Altomonte

ALTOMONTE - La loro storia d’amore, che aveva visto anche la nascita d’un figlio, era finita da qualche mese. Lui, un giovane di 31 anni, non era però riuscito a mandar giù la decisione della compagna, più grande di appena un anno, di dare un taglio alla relazione e da qualche tempo aveva ormai assunto le sembianze di uno “stalker”.

Il Comitato per la tutela dell'ospedale di Castrovillari sulla fase 2

CASTROVILLARI - «In qualità di Associazioni, ormai da molti anni operanti nell’Ospedale di Castrovillari e nell’ambito della nostra Comunità, con funzioni di collaborazione e supporto a tutela della Salute delle popolazioni dell’area del Pollino, in occasione dell’emergenza sanitaria per la pandemia da nuovo coronavirus Sars-CoV-2, determinatasi anche nella nostra Regione, vorremmo sottoporre alle SS.LL. alcune considerazioni riguardanti il ruolo di supporto che l’Ospedale di Castrovillari può svolgere nell’attuale, delicata cosiddetta Fase2 dell’epidemia». Così scrivono dal Comitato delle Associazioni per la tutela dell'Ospedale di Castrovillari e della salute del Territorio al Direttore del Dipartimento della Salute, Antonio Belcastro, e al Commissario dell'Asp di Cosenza, Giuseppe Zuccatelli.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners