Lotta ai reati ambientali e al lavoro sommerso, tre denunce a San Sosti

SAN SOSTI - Continuano incessantemente i controlli sul territorio da parte dei Carabinieri della compagnia di San Marco Argentano ed in particolare in materia di reati ambientali. Nella giornata di ieri 24 gennaio, i militari della stazione di San Sosti hanno deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria di Castrovillari, n. 3 persone poiché resesi responsabili, a vario titolo, di aver attivato all’interno di un esercizio commerciale del comune di San Sosti, una discarica non autorizzata di rifiuti speciali.

Denunciate tre persone per reati in materia ambientale

SAN MARCO ARGENTANO – (Comunicato stampa) I Carabinieri della Compagnia di San Marco Argentano, coordinati dal capitano Giuseppe Abrescia, hanno intensificato i controlli sul territorio, in particolare nella giornata di ieri, al fine di prevenire e reprimere i reati in materia ambientale ed in materia di sostanze stupefacenti. Nel servizio straordinario di controllo, sono stati impiegati più di 15 militari delle Stazioni dipendenti nonché uomini del Nucleo Operativo e Radiomobile. Durante l’espletamento del servizio, sono stati deferiti in stato libertà  nei comuni di Roggiano Gravina e San Marco Argentano: A.G., 53enne di San Marco Argentano, C.B. 57enne di Roggiano Gravina e M.F. 70enne di San Marco Argentano, poiché ritenuti responsabili di reati in materia ambientale.

Reati ambientali: sequestrato caseificio a San Sosti e denunciate tre persone

SAN SOSTI - (Comunicato stampa) Per l'ipotesi di reato ambientale, i Carabinieri della Stazione di San Sosti, rientrante nella giurisdizione della Compagnia di San Marco Argentano, guidata dal capitano Giuseppe Sacco, hanno deferito in stato di libertà tre persone.
Si tratta, in particolare, dell’attuale gestore e dei due precedenti proprietari di un caseificio del posto.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners