Sospese le manifestazioni elettorali a Francavilla In evidenza

L'elisoccorso atterrato a Francavilla L'elisoccorso atterrato a Francavilla

FRANCAVILLA - La lista elettorale n° 2 “Il Paese che vogliamo”, con candidato a sindaco Leonardo Palmiro Diodato, che ieri sera aveva in programma un comizio elettorale, ha deciso di annullarlo per i gravi eventi luttuosi che hanno interessato il comprensorio e per la tragedia, al momento solo sfiorata, che è stata vissuta a Francavilla. Il decesso di un giovane di 20 anni, pare per un tumore, che ha gettato nello sconforto la Piana di Cerchiara, area urbanizzata più prossima a Francavilla che non a Cerchiara di cui è frazione; il contestuale decesso di una bimba di tre anni, vittima di un tumore cerebrale che non le ha lasciato scampo, avvenuto sempre ieri mattina allo Scalo di Villapiana, ed un tentativo di suicidio consumatori a Francavilla, avrebbero indotto la Lista di Diodato ad annullare la manifestazione elettorale programmata per ieri sera.

Ma, per le stesse ragioni, anche la lista avversaria, la n° 1 “Francavilla” con candidato a sindaco Franco Bettarini, sta valutando se annullare la manifestazione elettorale in programma per questa sera, coincidente, pare, con il giorno dei funerali delle due giovani vittime di tumore. Senza contare il tentato suicidio a Francavilla di un uomo di 49 anni, G.N., celibe, muratore, che viveva con il padre e che ieri mattina, intorno alle 10 e 30, ha compiuto l’insano gesto di lanciarsi dal balcone della propria abitazione. Piombato al suolo, da un’altezza di circa cinque metri, privo di conoscenza, è stato soccorso dal medico di guardia locale e, poco dopo, dai sanitari del 118 giunti dall’ex ospedale di Trebisacce. Gli stessi sanitari, constatato lo stato di incoscienza dell’uomo, hanno richiesto l’intervento dell’elisoccorso, atterrato nello spiazzo dell’ex campo sportivo alle spalle del municipio, per trasferire il paziente presso l’ospedale Hub dell’Annunziata di Cosenza dove è stato sottoposto ad accertamenti clinici e diagnostici per escludere eventuali lesioni agli organi interni ed emorragie cerebrali dovute al trauma cranico. Sul posto, si sono recati, per gli accertamenti di rito, i carabinieri della locale Stazione, agli ordini del comandante, maresciallo Leonardo Di Leo. Al momento, le condizioni dell’uomo, ricoverato in prognosi riservata, sarebbero stabili.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners