fbpx

Incidente mortale sulla Ss106, perde la vita un 33enne

CORIGLIANO - Non c’è tempo per l’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” che nella serata di ieri iniziava a festeggiare il superamento dei 100.000 iscritti nel gruppo omonimo che, giusto poche ore dopo, si verificava l’ennesimo sinistro mortale sulla strada Statale 106 Jonica e questa volta a perdere la vita, in un incidente avvenuto in contrada Insiti nel comune di Corigliano Calabro (CS), intorno alle 20.30 circa, è stato Andrea Forciniti di 33 anni, giovane uomo sposato e con due bambini che ora resteranno per sempre senza padre.

Controlli antidroga alle case popolari: due arresti

CORIGLIANO CALABRO – A conclusione di un mirato servizio antidroga scattato nella giornata di ieri nelle case popolari di Corigliano Calabro da parte dei militari di questo Comando il resoconto è di due arresti per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.
Nello specifico nelle prime ore della mattina i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Corigliano Calabro effettuavano diverse perquisizioni domiciliari nelle palazzine popolari di Via Antonio Gramsci, al fine di controllare e reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Consegnati i lavori per l'Ospedale Unico della Sibaritide

ROSSANO-CORIGLIANO - Sono stati consegnati stamani, al termine di un interessante incontro-dibattito nella mattinata di lunedì 29 gennaio 2018, i lavori per la costruzione, in Contrada Insiti tra i comuni di Corigliano e Rossano, del nuovo Ospedale unico della Sibaritide. Alla cerimonia hanno preso parte, oltre al Presidente della Regione Mario Oliverio, il delegato per le politiche sanitarie regionali, Franco Pacenza, il Responsabile del Procedimento, Pallaria, il dirigente del Settore Edilizia sanitaria, Gidaro, il Prefetto di Cosenza, dott. Gianfranco Tomao, il rappresentante del Concessionario Naty, i delegati della Tecnis-Cogiatech, il direttore generale dell'ASP di Cosenza, Mauro, ma anche i sindaci di Corigliano e Rossano, Giuseppe Geraci e Stefano Mascaro, i quali, nei loro rispettivi interventi, hanno rimarcato l'importanza della realizzazione dell'opera in vista anche della prossima fusione tra i due importanti comuni.

Bloccata organizzazione dedita al "turismo venaotrio": 4 persone denunciate

CORIGLIANO – I Carabinieri Forestali hanno effettuato nei giorni scorsi un sequestro di 3125 capi di avifauna, 28 fucili e circa 600 cartucce nel Comune di Corigliano Calabro. Quattro le persone denunciate. Tre di Corigliano e una di Rossano che si sono resi protagonisti di una attività di detenzione e commercializzazione di avifauna che veniva sistematicamente cacciata nell’area ionica e poi spedita nelle regioni settentrionali usando autobus di linea. L’operazione, denominata “Osei 2” ha visto impegnati militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e del Gruppo Carabinieri Forestale di Cosenza oltre alle Stazioni di Corigliano, Rossano ed Acri sotto il coordinamento dalla Procura della Repubblica di Castrovillari.

Tre arresti a Corigliano per spaccio di stupefacenti

CORIGLIANO CALABRO - La Polizia di Stato continua nella sua azione di contrasto al fenomeno della criminalità in aree ad alta densità criminale, con particolare attenzione allo spaccio di sostanze stupefacenti, con controlli straordinari del territorio voluti dal Questore della Provincia di Cosenza dr. Giancarlo Conticchio.

Spende oltre 1000euro da carte di credito rubate. Arrestato 27enne coriglianese

CORIGLIANO CALABRO – Nella giornata di ieri i Carabinieri della Stazione di Corigliano Calabro hanno arrestato F.D.M. un italiano 27 enne del posto, in esecuzione di un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in regime degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Castrovillari – Ufficio G.I.P., per ricettazione ed uso di carte di credito oggetto di furto, che l’arrestato aveva utilizzato per acquistare diversi capi di vestiario firmati.

Festeggiati 50anni di sacerdozio di don Vincenzo Longo

CORIGLIANO - Sarà ricordata come una domenica “particolare” anzi speciale quella appena trascorsa dalla comunità parrocchiale “San Papa Giovanni XIII” e non. Particolare non solo perché nella prima domenica di dicembre la chiesa tutta ha iniziato il cammino d’Avvento. Nella mattinata di domenica scorsa, infatti, all’interno della celebrazione Eucaristica presieduta dal Vescovo Monsignor Giuseppe Satriano e da altri pastori della vicaria, è stata onorato il 50° anno di sacerdozio di Don Vincenzo Longo. Sacerdote poliedrico, tenace, innovatore, critico, di grande cultura che da qualche anno ha consegnato la guida della parrocchia ai suoi successori.

Un arresto e tre denunce nella Sibaritide da parte dei Carabinieri

CORIGLIANO - Nell’ambito dei servizi disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Cosenza, finalizzati al controllo del territorio e alla prevenzione dei reati in genere, i Carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno continuato nei dettagliati controlli e nell’attività di prevenzione e repressione sul territorio di competenza, questa volta focalizzando l’attenzione nella zona della sibaritide.
Il bilancio del servizio svolto nella giornata di ieri è di un arresto, tre persone denunciate all’Autorità Giudiziaria, tre giovani segnalati alla competente autorità prefettizia per uso personale di sostanze stupefacenti, nonché di 51 veicoli controllati sulle arterie principali ed in particolar modo nei pressi della trafficatissima S.S. 106.

Controlli a Corigliano e Rossano, 5 persone denunciate

CORIGLIANO - La Polizia di Stato continua nella sua azione di contrasto al fenomeno della criminalità in area ad alta densità criminale dei comuni di Corigliano Calabro e Rossano per attenzionare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, del reato di stalking e dello sfruttamento della prostituzione con controlli straordinari del territorio voluti dal Questore della provincia di Cosenza dr. Giancarlo Conticchio.

Minacciava la ex moglie, arrestato 38enne a Corigliano

CORIGLIANO CALABRO - Lunedì sera, i Carabinieri della Stazione di Corigliano Calabro Centro hanno arrestato C.A. un 38 enne italiano, nato in Germania, ma residente in zona, in esecuzione di un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in regime degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale di Castrovillari – Ufficio G.I.P., per aver posto in essere ripetute condotte vessatorie nei confronti dell’ex coniuge e per aver violato ripetutamente la precedente misura restrittiva già disposta dall’Autorità Giudiziaria.

Sottoscrivi questo feed RSS

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners