fbpx

Forza Italia di Castrovillari chiede chiarimenti sulla Ss534 (Cammarata-Stombi)

L'incrocio chiuso fra Spezzano Albanese e Cammarata L'incrocio chiuso fra Spezzano Albanese e Cammarata

CASTROVILLARI (Comunicato stampa del coordinamento cittadino di Forza Italia) - La messa integrazione di 200 lavoratori ed il blocco dei lavori dell’ammodernamento della SS 534 non è più procrastinabile e chiediamo di fare piena luce alle autorità preposte su tutti gli accadimenti succedutesi a partire dal ribasso d’asta di circa il 40% su un importo di circa 91 milioni di euro oltre agli Oneri di Sicurezza di circa 30 milioni di euro.

È necessario sapere il perché al 31 dicembre 2015, data in cui si sarebbero dovuti ultimare i lavori, lo stato di avanzamento risulta essere solo del 49%, perché la ditta appaltatrice ha chiesto la proroga per ultimare i lavori al 27.03.2017, inoltre, perché la ditta ha chiesto importi suppletivi di lavori in variante per circa 14 milioni di euro, e non solo, perché la stessa ha chiesto importi a riserve di ancora circa 75 milioni di euro per un totale complessivo dei lavori di tutto il tratto lungo 21 km, che ammonta a circa 208 milioni di euro doppio della cifra a base d’asta?
La Strada Statale 534 di Cammarata e degli Stombi, fa parte della struttura portante della rete stradale della nostra Regione classificata anche come itinerario europeo E844, l’asse che permette il collegamento tra l’autostrada A3 e la SS 106 a servizio dell’area industriale di Cammarata in una vasta zona agricola, in cui si producono agrumi, olive e riso, e di forte propensione al turismo ricadente del comune di Castrovillari e Cassano allo Ionio. Il blocco del cantiere sta comportando notevoli disagi non solo alla circolazione stradale, in quanto il percorso alternativo si snoda su una complanare in configurazione, cantiere altamente pericolosa e teatro di numerosi incidenti, ma anche alla debole economia, prevalentemente agricola, che caratterizza l’intero territorio.
L’incontro del 10 Febbraio 2016 previsto a Roma tra Anas e l’impresa appaltatrice Vidoni deve fare chiarezza sugli interrogativi sollevati e l’immediata apertura del cantiere con la riassunzione dei 200 lavoratori che ancora non hanno avuto tutte le spettanze dovute. Nello stesso tempo chiediamo al Presidente della Giunta regionale nonché alla deputazione calabrese che sostiene il Governo Renzi di fare chiarezza immediata sulle questioni sollevate e non mortificare ulteriormente i cittadini della nostra regione così come hanno fatto recentemente, sulla questione della SS 106 bocciando la mozione presentata da Sebastiano Barbanti (n. 1/01114), per l’istituzione della Commissione Parlamentare d’Inchiesta ad eccezione dell’on. Roberto Occhiuto di Forza Italia. Non è più accettabile che le opere pubbliche al nord siano di ordinaria amministrazione, mentre in Calabria diventa un dramma per lavoratori ed utenti.

© Riproduzione riservata



Abbonati a dirittodicronaca.it

Caro lettore, cara lettrice,
ci rivolgiamo a te sottovoce, per sottolineare il senso di gratitudine che, con il tuo continuo interesse, hai dimostrato durante questi anni di attività ininterrotta di informazione che DIRITTO DI CRONACA ha gratuitamente garantito sul Territorio dal 2009. A giugno 2020, nel pieno della pandemia, abbiamo chiesto un sostegno economico libero per far fronte a nuovi oneri economici e poter garantire il servizio di informazione. I risultati, purtroppo, non sono bastati a coprire tutte le spese. A quei pochi sostenitori, però, va il nostro profondo senso di gratitudine e di riconoscenza.
Quanto fatto potrà avere un seguito solo se ogni utente lo vorrà davvero, dimostrandolo fattivamente, anche se in maniera puramente simbolica: sostenendoci con l'irrisorio contributo di un solo caffè al mese. Questo darà la possibilità di accedere a tutti i contenuti della nostra piattaforma di informazione, che sarà resa più fruibile e più "smart" e arricchita di nuovi approfondimenti e nuove rubriche che abbiamo in cantiere da tempo ma che non abbiamo potuto realizzare per carenza di fondi.
Ti ringraziamo di vero cuore sin d'ora per quello che farai per sostenere Diritto Di Cronaca.

NON STACCARCI LA SPINA... AIUTACI A MANTENERTI SEMPRE INFORMATO!
Emanuele Armentano


abbonati per 6 mesi

abbonati per 12 mesi


Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners