fbpx

Covid19: Euroconsum vuole chiedere un incontro con il direttore sanitario dell'ospedale di Castrovillari

Covid19: Euroconsum vuole chiedere un incontro con il direttore sanitario dell'ospedale di Castrovillari

SPEZZANO ALBANESE – “Chiederemo al più presto un incontro con il direttore sanitario dell’ospedale di Castrovillari in merito all’inosservanza delle procedure anti-contagio previste dal protocollo anti Covid-19”. L’annuncio è del presidente nazionale di Euroconsum Cosimo Bruno. L’associazione di consumatori con sede legale nella cittadina di origini arbëreshe e sede operativa a Bergamo (gestita dal vicepresidente Luca Agnesino) pone, in particolare, l’accento su alcune gravi anomalie registrate negli ultimi mesi presso il nosocomio del capoluogo del Pollino.

“È davvero incredibile – lamenta – che all’ingresso della struttura sanitaria non venga misurata la temperatura e che gli accessi non siano in alcun modo contingentati. E tutto questo nonostante esista un documento a firma della dottoressa Mineli che preveda esplicitamente due check point in prossimità dei due plessi dell’ospedale. Sulle porte d’ingresso l’avviso in questione è stato affisso ed è ben visibile, ma del rispetto delle regole nemmeno l’ombra”. Ma l’intervento di Bruno è ben lontano dal voler essere un attacco di natura polemica. “La nostra – precisa – vuole essere piuttosto informazione. Nessun attacco. Semplicemente abbiamo a cuore la salute dei malati (e non solo) e del personale sanitario che quotidianamente si recano in ospedale. Ecco perché riteniamo di vitale importanza il rispetto delle regole e delle procedure previste per frenare e prevenire la diffusione del coronavirus. Ancor più se parliamo di un ospedale che nei mesi scorsi era stato addirittura designato quale punto di riferimento nell’ambito della lotta al Covid-19”. Da qui l’invito al direttore sanitario a porre rimedio all’attuale situazione e a mettere in atto tutti gli strumenti previsti dalla normativa vigente. “È suo preciso compito e responsabilità – insiste Bruno – vigilare e rimediare alle mancanze. Oppure è una sua precisa scelta? Certo è strano, considerato che nelle altre strutture sanitarie del territorio prima di poter accedere viene puntualmente misurata la temperatura e che comunque gli accessi siano contingentati”. Lo stesso presidente di Euroconsum quindi si chiede: “Non capisco perché se un cittadino o un commerciante non rispetta le disposizioni anti contagio venga giustamente sanzionato lo stesso non accada anche in casi come questo. E ribadisco: mi preme solo evidenziare il problema, non alimentare polemiche o creare allarmismi. D’altro canto però ritengo decisamente difficile risolvere le tante carenze e i troppi limiti della sanità calabrese se non iniziamo da questi fondamentali dettagli”. Infine, Bruno, non senza un pizzico di sarcasmo, osserva: “Fa sorridere che nel Santuario della Madonna del Pettoruto di San Sosti, ad esempio, queste stesse misure trovino piena applicazione, mentre vengano di fatto ignorate in una importante struttura ospedaliera come quella di Castrovillari. Bisogna muoversi con prudenza e non sottovalutare il rischio di una nuova impennata dei contagi. Ecco perché nel corso dell’incontro con il direttore sanitario cercheremo di ottenere tutte le garanzie che la delicatezza del momento richiede”.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners