Morano si prepara a vivere le festività natalizie

Morano si prepara a vivere le festività natalizie

MORANO CALABRO – (Comunicato stampa) “Aspittannu u Natelu”. La società Perla del Pollino, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale e il sostegno di alcuni operatori economici del posto, organizza per il lungo periodo delle festività ormai imminenti, i “Mercatini di natale”, corredati da “degustazioni” di prodotti tipici, e una serie di eventi legati al centro storico e alla sua valorizzazione e promozione a scopo turistico.

Le manifestazioni avranno inizio giovedì 8 dicembre, festa dell’Immacolata, e termineranno il 6 gennaio, Epifania del Signore. Complessivamente undici giorni (8, 11, 17, 18, 25, 26 dicembre, 1, 5, 6 gennaio 2017) nei quali sarà possibile immergersi nella calda e suggestiva atmosfera natalizia visitando le esposizioni che saranno allestite nel Chiostro di san Bernardino, ivi compresa una mostra fotografica dell’artista Luigi Curti, dal titolo: “I colori della mia terra… il colore è un’opinione!!!”, e fruire, altresì, dei servizi guida con navetta, finalizzati alla conoscenza delle peculiarità culturali e architettoniche del borgo antico. In progetto, inoltre, una Duegiorni (15 e 19 dicembre) con annesso concorso letterario per i ragazzi delle scuole, i cui dettagli non sono ancora stati comunicati.
«Quest’anno dichiara», il sindaco Nicolò De Bartolo, «Morano e i visitatori che vorranno onorarci della loro presenza, vivranno le festività natalizie riscoprendo, come peraltro già sperimentato nel 2015, il valore spirituale delle ricorrenze, ma anche, perché no? godendo delle possibilità di svago, invero numerose, contenute nell’ampia programmazione. Si distinguono eventi di una certa caratura quale, per citarne qualcuno, la serata di teatro musicale con la soprano Katia Ricciarelli, il 17 prossimo. C’è poi il tradizionale appuntamento con l’apprezzato presepe vivente (mercoledì 7 p.v. in conferenza stampa saranno svelate le novità dell’edizione 2016), ricavato nella zona vecchia del rione san Pietro, ideato dalla locale fraternità cappuccina; poi la partita del cuore, domenica 11 dicembre, i mercatini di natale, le mostre e tanto altro ancora. Rispettiamo, così, l’impegno assunto all’indomani del nostro insediamento alla guida del Comune», conclude De Bartolo, «di ispirarci in tutto a principi di “sobrietà equilibrata”, ma vogliamo anche colorare di gioia e rendere utili all’economia le festività. Ringraziamo, pertanto, quanti si stanno adoperando a tal proposito e auguriamo a tutti di trascorrere in letizia e serenità questo tempo forte di riflessione».

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners