Il “Lunar Rover Vehicle” nella tela di Francesco Ferro

Il “Lunar Rover Vehicle” nella tela di Francesco Ferro

LUZZI - L’arte senza confini. E’ quella di Francesco Ferro. Il pittore di Luzzi, che sin dagli anni settanta vive a Caronno Pertusella, in provincia di Varese, dove si trasferì dal suo paese natio per lavoro, continua a regalare emozioni attraverso i suoi quadri e le sue particolari incisioni con l’acquaforte (la prima tecnica indiretta in cavo e la più usata come mezzo espressivo dagli artisti antichi e moderni).

L’ultimo suo lavoro, targato 2020, ci porta idealmente nello spazio. “LRV”, per l’appunto, è il titolo dell’opera. Ovvero l’acronimo di “Lunar Rover Vehicle”.  Francesco Ferro, infatti, con il suo pennello ed i suoi colori ad olio trasferisce  sulla tela  il famoso veicolo costruito e guidato dall'uomo, destinato al trasporto di campioni di terreno e degli astronauti e che fu portato sulla Luna dal Modulo Lunare della navicella Apollo. C’è anche l’inserimento di materiale elettronico. E vi imprime anche il suo sguardo. L’artista luzzese, da sempre appassionato della tecnologia, osserva curioso ed attento, quasi ad aspettare, il volo e la leggerezza del suo “LRV” sulla luna. Ancora una volta, dunque, Francesco Ferro fa “predominare, nelle sue opere, la forza dell'uomo, la sua intelligenza”.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners