fbpx

Roberto Bevacqua conferma la sua candidatura alle amministrative di Luzzi

Roberto Bevacqua Roberto Bevacqua

LUZZI - Roberto Bevacqua riconferma la sua candidatura alle prossime amministrative di Luzzi. Così come aveva annunciato attraverso le colonne del nostro giornale un anno fa, il giovane professionista luzzese con competenze tecniche e gestionali è pronto a scendere in campo per la poltrona più alta di Palazzo Vivacqua alla guida di“Rinascimento Luzzese”, lista civica aperta a tutti coloro che premono per un cambiamento gestionale e un rinnovamento di valori che tenda allo sviluppo ragionato della cittadina cratese.“Cercare di invertire la situazione di decrescita valoriale che sta interessando da anni tutte le aree del territorio luzzese è interesse primario di tutti coloro che qui vivono e lavorano, - spiega Bevacqua - una responsabilità per tutte le famiglie che investono sul futuro dei propri figli creando quelle opportunità di indipendenza socioculturale ed economica che deve appartenerci”.Roberto Bevacqua, la cui lista alle scorse elezioni era stata ricusata, assicura la disponibilità a impegnarsi a tempo pieno alla gestione e amministrazione del comune e del suo vasto territorio.

Punti essenziali della linee programmatiche di Bevacqua sono note da tempo: efficienza della macchina burocratica, forte rinnovamento della classe dirigente, efficacia delle scelte dell’Ente, garantendo ai cittadini il rispetto delle norme e la verifica delle regole. Forte spinta verso la creazione di consorzi patrocinati e tutelati dal comune per sviluppare le nicchie dell’agroalimentare e per far emergere la enorme potenzialità di produzioni che restano di fatto abbandonate, in montagna quanto a valle. Quindi, primario sostegno alla scuola come fulcro dell’investimento sulle nuove generazioni, supporto alle famiglie in difficoltà e al commercio che vive uno stato di marginalizzazione, accordi di partenariato con comuni limitrofi e con la città capoluogo, impiantistica sportiva d’eccellenza, mappatura e reddituali del patrimonio del comune, ritorno dei servizi primari all’ ente comunale. “All’attrazione di investitori nazionali e internazionali e alla valorizzazione del patrimonio enogastronomico con marchio di tutela comunale - spiega Bevacqua - sarà dedicato un particolare impegno personale, legando la possibilità di investimento e di capitali esogeni ai giacimenti culturali e monumentali del territorio luzzese”. Riguardo a possibili alleanze il candidato a sindaco di “Rinascimento Luzzese” afferma: “Aperture ci saranno verso tutti coloro che condivideranno le linee programmatiche incentrate su uno sviluppo ordinato del territorio che unisca le diverse aree del comune e non lasci indietro nessuno, che punti sulle specificità che lo rendono strategico, garantendo servizi idonei e opportunità di sviluppo in montagna come a valle e nelle contrade, rendendo giustizia al centro storico della sua storia e della sua vivibilità”. Un invito alla compattezza civica,quindi, e al confronto con tutti coloro “che si riconoscono nella necessità di riorganizzare il proprio ambiente rendendolo luogo di opportunità e di vivibilità sostenibile, per tornare a essere luogo geocentrico della valle del Crati”.

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners