fbpx

CALCIO - Prima categoria, girone A: ripescato lo Spezzano Albanese

L'entusiasmo di qualche anno fa al "Vattimo" di Spezzano Albanese L'entusiasmo di qualche anno fa al "Vattimo" di Spezzano Albanese

COSENZA - È stato ufficializzato dal Comitato Regionale Calabria della Lega Nazionale Dilettanti il nuovo girone “A” di Prima categoria. Sono quattro in totale i gironi (A-B-C-D), con ben 64 squadre ai nastri di partenza delle quali 61 ne avevano acquisito diritto dalla scorsa stagione. Le ultime tre sono state ripescate in base al regolamento.

E tra queste - al secondo posto delle tre ripescate – con 36 punti e ammissione prioritaria ai sensi dell’art.3 comma 3 – cfr. C.U. 163, c’è l’Asd Spezzano Albanese che torna così a calcare palcoscenici importanti del calcio dilettantistico calabrese dopo qualche anno in categorie inferiori. Fra le 16 compagini che daranno vita al campionato di 30 giornate fra andata e ritorno che dovrebbe iniziare il prossimo 4 ottobre, al massimo posticipato a domenica 11, c’è anzitutto il ritorno dell’Amendolara dopo che la formazione jonica ha praticamente dominato nella stagione 2019-20 il girone “A” di Seconda categoria. In ordine alfabetico, segue il Bisignano del presidente Greco che s’è guadagnato la permanenza e poi la Brutium Cosenza, accreditata – secondo i rumors precampionato – di essere una delle pretendenti alla “Promozione”. Quindi, il Fuscaldo calcio che si spera torni ai fasti del passato dopo la “querelle” stadio sul quale si spera torni a giocare. La Geppino Netti di Morano Calabro proverà a fare il suo solito buon campionato, sperando di raggiungere magari la griglia playoff ma l’importante sarà permanere in Prima per onorare i tanti campionati giocati da diversi anni nella categoria. Torna la Luzzese 1965 con la storica denominazione che dopo qualche anno trascorso nel purgatorio delle categorie inferiori vuole di nuovo emergenze ricordando i fasti del passato. Il Mirto Crosia, dal canto suo, sarà il outsider che cercherà di guadagnarsi sul campo la permanenza e magari puntare a qualcosina in più. La New Academy di San Giacomo d’Acri, quindi, ci riproverà dopo che nella scorsa annata ha trovato sulla sua strada un ottimo Villagio Europa che con mister Eugenio Micieli alla guida e tanti ottimi giocatori ha centrato l’obiettivo Promozione. Quindi, l’Oreste Angotti che arriva in Prima Categoria reduce dalle due promozioni consecutive ottenute dalla compagine del presidente Biagio Angotti. I Rangers Corigliano, degni avversari dell’Amendolara della passata stagione di seconda saranno anche loro ai nastri di partenza della categoria superiore, così come la Riviera Dei Cedri, che è l’unica compagine dell’Alto Tirreno cosentino. Fa notizia, invece, il triplice derby che si terrà a Montalto Uffugo per la presenza contemporanea di Real Montalto, Soccer Montalto e Taverna. Completa il quadro l’Unione Sportiva Marano, anch’essa candidata alla vittoria finale almeno per quelle che sono le aspettative della vigilia. Infine, come già anticipato i giallorossi dello Spezzano Albanese, unica squadra del cosentino che è stata ripescata e che potrà tornare ad entusiasmare sul terreno dello stadio “Vattimo”. Difficile immaginare gli spalti gremiti e l’entusiasmo di un tempo, perché bisognerà fare i conti ancora con il Covid-19. Il Dpcm per i dilettanti a proposito, stabilisce che «sarà consentita la partecipazione del pubblico per un massimo di 1.000 (mille) spettatori all’aperto e di 200 (duecento) al chiuso per gli eventi a carattere territoriale. Confermate però tutte le misure in ordine a distanziamento, mascherine, corretta areazione dei locali al chiuso e obbligo di misurazione della temperatura». Buon campionato a tutti!!

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners