San Donato, promozione turistica per il piccolo borgo

San Donato, promozione turistica per il piccolo borgo

SAN DONATO DI NINEA - San Donato di Ninea è un comune arroccato ad 800 metri d’altitudine su uno sperone roccioso. Abbarbicato alle pendici del Cozzo Pellegrino, cima più alta (m. 1987 s.l.m.) del più vasto sistema montuoso della “Mula” (m. 1936), diramazione sud-occidentale della catena del Pollino, domina - da posizione incantevole - l'intera Valle dell'Esaro, la Media Valle del Crati, e via dicendo.

Qui, dominano – tra i silenzi dei monti – le praterie d’alta quota, altipiani d’origine calcarea dove si possono ammirare le fioriture primaverili di orchidee, genziane, erbe aromatiche, ecc. Il sistema montuoso culmina con la cima del “Cozzo del Pellegrino”, citato dalla società botanica italiana per la presenza di specie animali e vegetali di elevatissimo interesse naturalistico. Partendo da questi presupposti e pensando soprattutto alla promozione turistica del borgo, la Giunta, guidata dal sindaco Jim Di Giorno, ha pensato ad una consulenza. L’ha conferita, a titolo gratuito, all’imprenditore Enzo Barbieri di Altomonte, chef ma soprattutto conoscitore e intenditore delle “cose genuine” del territorio, che vanno dalla cucina alle tradizioni, avendo soprattutto conoscenze e contatti per poter far lievitare l’interesse intorno a questo magnifico borgo. San Donato di Ninea, oltretutto, è incluso nel Parco Nazionale del Pollino, ed ha un’indiscutibile valenza sotto il profilo naturalistico – ambientale. La valorizzazione del territorio come risorsa, allora, nel rispetto della sua vocazione, delle sue tradizioni e della cultura locale, è uno gli obiettivi prioritari dell’Amministrazione comunale. Enzo Barbieri, accettando di buon grado l’incarico potrà portare quelle novità, che vanno però a braccetto con i luoghi, di cui San Donato può avere bisogno per decollare, soprattutto per la sua esperienza accumulata negli anni, visto che Barbieri è a ragion veduta «un profondo conoscitore delle problematiche e delle possibili strategie di promozione turistica».

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners