“Il razzismo non è una favola” raccontato a Sant'Agata In evidenza

  • Organizzato dal Caffè letterario "A. Borrelli" soprattutto per i bambini
Organizzatori e protagonisti della splendida serata nel Chiostro San Francesco di Paola Organizzatori e protagonisti della splendida serata nel Chiostro San Francesco di Paola

S. AGATA D’ESARO - Una grande notte, a cura del Caffè letterario “Antonio Borrelli”, quella appena svolta all’interno del Chiostro di San Francesco di Paola. Una manifestazione coinvolgente che ha tenuto, grandi e piccini, incollati ai racconti di Maurizio Alfano, scrittore ma soprattutto narratore d’esperienze vissute, specie fuori dai confini nazionali, a contatto con situazioni e soprattutto persone che soffrono e che, spesso, finiscono nel turbinio di vicende razziali molto profonde ed infelici.

La presentazione del libro "Il razzismo non è una favola" non è stata insomma fine a sé stessa. Fuoriprogramma estemporanei dell’autore hanno trascinato, specie i ragazzi che hanno condiviso un laboratorio, a fare rivoli di domande su quanto raccontato e trasposto dagli originali “Promessi sposi” a ciò che, nella nostra Calabria, può accadere verso chi arriva da terre lontane e può essere emarginato solo perché “diverso”. Un tuffo, attraverso diverse metafore, in quello che «un po' maldestramente viene definito un pericolo, ma che invece rappresenta l’integrazione con l’altro, che non può e non dev’essere diverso solo per il colore della pelle, dell’etnia, della religione e quant’altro». Un grazie a Maurizio Alfano per le emozioni che ha trasmesso a tutti è stato rivolto da Marzia Gallo, presidente dell’associazione culturale. Ringraziamenti anche a Francesca D'Ambra mediatrice interculturale ed operatrice legale specializzata in protezione internazionale, che ha ripercorso alcune vicende, perché «con lei ogni volta – è stato detto – impariamo tutti e sempre qualcosa di nuovo». Ma soprattutto un infinito grazie alla partecipazione straordinaria del “Coro delle voci bianche della Valle dell’Esaro”, diretto dal maestro Aldo Servidio, per le belle esibizioni musicali a tema che hanno colorito la splendida serata. 

© Riproduzione riservata
Torna in alto

Video di Approfondimento

ozio_gallery_lightgallery

Sport

Editoriali

Rubriche

Informazioni

Partners